Home»Archivio»Ecologia (Page 3)

GREENPEACE: CENTINAIA DI PERSONE MANIFESTANO IN SPIAGGIA A BARLETTA PER DIRE STOP ALLA PLASTICA USA-E-GETTA

GREENPEACE: CENTINAIA DI PERSONE MANIFESTANO IN SPIAGGIA A BARLETTA PER DIRE STOP ALLA PLASTICA USA-E-GETTA

Più di 400 persone, tra volontari di Greenpeace del Gruppo Locale di San Ferdinando di Puglia, studenti e docenti del plesso didattico Nervi dell’Istituto “Fermi-Nervi-Cassandro” di Barletta, durante il weekend hanno realizzato una mass mobilization sul Lungomare Pietro Mennea, nella zona di Ponente, allo scopo di raccogliere e censire la quantità di plastica presente in spiaggia e lanciare un forte messaggio in difesa del mare e degli organismi che vi abitano. Al termine delle operazioni di pulizia del litorale, volontari, studenti e docenti hanno disegnato sulla sabbia una gigantesca balena che rigurgita plastica usa-e-getta e hanno alzato le braccia per comporre, su una superficie di oltre tremila metri quadri, la scritta “Stop Plastic”.

INDIETRO TUTTA IN KERNEL PANIC

INDIETRO TUTTA IN KERNEL PANIC

Il proverbio popolare noto a tutti, persino ai bambini, “l’Epifania tutte le feste si porta via” sembra essere sconosciuto a Indietro tutta, che si fa vanto di essere la vestale delle tradizioni paesane. Sulla conclamata sciatteria di quelli di Indietro tutta abbiamo sprecato fiumi di parole. È tempo di parlare del loro menefreghismo.

TANTI AUGURI SCOMODI

TANTI AUGURI SCOMODI

Siamo la generazione “delle soluzioni” (Dalai Lama), quella che è subentrata a coloro che hanno fatto prevalere individualismo, egoismo, indifferenza, avidità e che hanno alimentato guerre mostruose, distrutto ecosistemi e prodotto tutta una serie di gravi problemi interconnessi, che oggi dobbiamo affrontare con urgenza.

LA MENSA SCOLASTICA GO PLASTIC DI INDIETRO TUTTA E QUELLA DEL SINDACO DI BICCARI

LA MENSA SCOLASTICA GO PLASTIC DI INDIETRO TUTTA E QUELLA DEL SINDACO DI BICCARI

Come emerge chiaramente dalle foto di questo articolo, ogni giorno le mense scolastiche “Go plastic” di San Ferdinando di Puglia producono diverse centinaia di piatti, bicchieri e posate in plastica monouso che, raccolti in grandi sacchi neri, finiscono in discarica come rifiuti indifferenziati e vanno a riempire, a caro prezzo per i cittadini, discariche che già rigurgitano di rifiuti. Ma di tutto questo alla politica insipiente di Indietro tutta poco importa.

SCANDALOSO: A SAN FERDINANDO DI PUGLIA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PUBBLICO È IMPRODUTTIVO DA 35 MESI. SOLUZIONI.

SCANDALOSO: A SAN FERDINANDO DI PUGLIA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PUBBLICO È IMPRODUTTIVO DA 35 MESI. SOLUZIONI.

Quelle che ho prospettato sono soluzioni semplici e possibili. Perché nessuno ci ha pensato? Perché la situazione è stagnante da 35 mesi? Un privato di una utenza domestica, un commerciante o un imprenditore seguirebbero la pratica contando i giorni con ansia, fino a che la procedura di allacciamento non vada a buon fine e l’impianto fotovoltaico non inizi effettivamente a produrre. Le “anomalie” si verificano quando entra in gioco la Pubblica Amministrazione. Sono trascorsi 1.079 giorni dall’installazione dell’impianto fotovoltaico in questione e non credo che amministratori o dipendenti comunali siano in ansia o quantomeno preoccupati per questo SCANDALOSO RITARDO, che incide sull’impatto carbonico della nostra città e sulle tasche dei cittadini.

LA COSTANTE

LA COSTANTE

  San Ferdinando di Puglia, negli ultimi 10 anni, ha avuto due gravi crisi nella gestione dei rifiuti. Nell’agosto 2010 i rifiuti debordavano dai bidoni lerci. Nel maggio 2018 le strade sono state nuovamente invase dai rifiuti. C’è una costante in queste due emergenze. ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK SEGUICI SU TWITTER

APERITIVO PLASTIC FREE

APERITIVO PLASTIC FREE

Ieri, nella splendida e accogliente cornice dello Sporting Club a Cerignola, si è svolto l’aperitivo #plasticfree. Tantissimi spunti di riflessione sono stati offerti dai volontari del Gruppo Locale di San Ferdinando di Puglia a chi è stato dei nostri: dall’analisi del grave problema legato all’uso irrazionale della plastica plastica usa e getta, alle possibili soluzioni a livello macro, meso e micro. Dagli impegni che i Governi della Terra e le multinazionali dovrebbero prendere, a quelli delle municipalità, fino ad arrivare alle scelte di consumo responsabile che ognuno di noi ha il dovere di compiere per dare risposte concrete alla drammatica emergenza dell’inquinamento da plastica.

IL FOTOVOLTAICO È COOL. NON LASCIAMOLO IN VETRINA

IL FOTOVOLTAICO È COOL. NON LASCIAMOLO IN VETRINA

Matteo Della Torre I pannelli fotovoltaici sono ormai considerati oggetti cool, tanto da comparire anche nelle vetrine dei negozi di lusso. Non lasciamo il fotovoltaico nelle vetrine. Oggi, grazie al crollo dei costi dei pannelli, l’energia fotovoltaica è sempre più competitiva (con un costo di 0,11 – 0,18 euro per kWh) rispetto all’energia elettrica prodotta […]

E CRISI SIA

E CRISI SIA

Oggi, il gigantesco boomerang dei rifiuti, dopo aver percorso una traiettoria larga, è tornato indietro e si sta conficcando, alquanto prevedibilmente e dolorosamente, nella parte più privata e buia dei cittadini. Succederà così, ma a tinte decisamente più fosche, anche per il problema del riscaldamento climatico.

INDIETRO TUTTA, CHI È SENZA COLPA PUBBLICHI LA PRIMA FOTO

INDIETRO TUTTA, CHI È SENZA COLPA PUBBLICHI LA PRIMA FOTO

Non era possibile aprire in modo peggiore le danze delle multe e delle foto pubblicate sui social, che ritraggono gli incivili dei rifiuti. I nostri amministratori non hanno imparato nulla dai loro colleghi dei paesi limitrofi, che hanno fotografato, multato e pubblicato su Facebook e su YouTube gli incivili sorpresi in flagranza di reato, mentre abbandonavano i loro rifiuti nelle strade periferiche delle loro città. 

SONO QUESTE LE DONNE…

Se dovessi predire il futuro dell’umanità guardando alla massa amorfa delle donne ancora prigioniere delle antiquate idee patriarcali e/o abbagliate dalla vanità, prevarrebbe il pessimismo. L’esempio di queste donne, che hanno il coraggio di opporsi ai crimini ambientali e lottano per costruire un mondo migliore, mi induce a credere che, nonostante tutto, l’umanità riuscirà a trovare un via d’uscita per salvarsi dall’estinzione.

Contatti

Matteo Della Torre - Direttore responsabile

Uomoplanetario.org San Ferdinando di Puglia, 76017 - Italia

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT