Home»Archivio»Ecologia»Rifiuti Zero (Page 2)

LA MENSA SCOLASTICA GO PLASTIC DI INDIETRO TUTTA E QUELLA DEL SINDACO DI BICCARI

LA MENSA SCOLASTICA GO PLASTIC DI INDIETRO TUTTA E QUELLA DEL SINDACO DI BICCARI

Come emerge chiaramente dalle foto di questo articolo, ogni giorno le mense scolastiche “Go plastic” di San Ferdinando di Puglia producono diverse centinaia di piatti, bicchieri e posate in plastica monouso che, raccolti in grandi sacchi neri, finiscono in discarica come rifiuti indifferenziati e vanno a riempire, a caro prezzo per i cittadini, discariche che già rigurgitano di rifiuti. Ma di tutto questo alla politica insipiente di Indietro tutta poco importa.

LA COSTANTE

LA COSTANTE

  San Ferdinando di Puglia, negli ultimi 10 anni, ha avuto due gravi crisi nella gestione dei rifiuti. Nell’agosto 2010 i rifiuti debordavano dai bidoni lerci. Nel maggio 2018 le strade sono state nuovamente invase dai rifiuti. C’è una costante in queste due emergenze. ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK SEGUICI SU TWITTER

APERITIVO PLASTIC FREE

APERITIVO PLASTIC FREE

Ieri, nella splendida e accogliente cornice dello Sporting Club a Cerignola, si è svolto l’aperitivo #plasticfree. Tantissimi spunti di riflessione sono stati offerti dai volontari del Gruppo Locale di San Ferdinando di Puglia a chi è stato dei nostri: dall’analisi del grave problema legato all’uso irrazionale della plastica plastica usa e getta, alle possibili soluzioni a livello macro, meso e micro. Dagli impegni che i Governi della Terra e le multinazionali dovrebbero prendere, a quelli delle municipalità, fino ad arrivare alle scelte di consumo responsabile che ognuno di noi ha il dovere di compiere per dare risposte concrete alla drammatica emergenza dell’inquinamento da plastica.

E CRISI SIA

E CRISI SIA

Oggi, il gigantesco boomerang dei rifiuti, dopo aver percorso una traiettoria larga, è tornato indietro e si sta conficcando, alquanto prevedibilmente e dolorosamente, nella parte più privata e buia dei cittadini. Succederà così, ma a tinte decisamente più fosche, anche per il problema del riscaldamento climatico.

INDIETRO TUTTA, CHI È SENZA COLPA PUBBLICHI LA PRIMA FOTO

INDIETRO TUTTA, CHI È SENZA COLPA PUBBLICHI LA PRIMA FOTO

Non era possibile aprire in modo peggiore le danze delle multe e delle foto pubblicate sui social, che ritraggono gli incivili dei rifiuti. I nostri amministratori non hanno imparato nulla dai loro colleghi dei paesi limitrofi, che hanno fotografato, multato e pubblicato su Facebook e su YouTube gli incivili sorpresi in flagranza di reato, mentre abbandonavano i loro rifiuti nelle strade periferiche delle loro città. 

LA CRISI DEL CONSORZIO FG4 E L’ISOLA DI PASQUA

ABBIAMO VISSUTO SPENSIERATAMENTE COME SULL’ISOLA DI PASQUA, ACCUMULANDO GRAVI RITARDI, SINO A DETERMINARE IL COLLASSO DEL SISTEMA. Abbiamo aspettato che la nave affondasse, senza fare nulla per evitare il disastro. Ora ne paghiamo le conseguenze. Chi analizza l’attuale dissesto economico della SIA e l’emergenza rifiuti che oggi stiamo affrontando senza considerare il modo scriteriato con il quale abbiamo gestito per decenni il ciclo dei rifiuti non centra il punto.

IL GAMBERO “INDIETRO TUTTA” VUOLE TORNARE ALLE ISOLE ECOLOGICHE?

IL GAMBERO “INDIETRO TUTTA” VUOLE TORNARE ALLE ISOLE ECOLOGICHE?

Sembrerebbe, quindi, fino a dichiarazione di smentita, che il gambero “Indietro tutta”, trovandosi in panico “in mezzo al guado”, si sia prodotto in un prodigioso balzo all’indietro verso acque più comprensibili e rassicuranti rispetto ai tempestosi flutti della raccolta differenziata porta a porta. L’intenzione sarebbe quella di ritornare precipitosamente alle isole ecologiche, una fuga all’indietro, prodromo del ritorno al fetido cassonetto che, nel peggiore degli scenari futuri, aprirebbe le porte all’inceneritore.

NELL’ORIZZONTE DI “ORIZZONTI” CI SONO GLI INCENERITORI?

NELL’ORIZZONTE DI “ORIZZONTI” CI SONO GLI INCENERITORI?

Il dubbio ti assale nel leggere il grafico a piramide presente nel manifesto del gruppo politico “Orizzonti”, che pubblicizza un incontro sul tema dei rifiuti (foto). Il grafico è stato copiato da Google e incollato sul manifesto (foto, box in alto a destra). Mi è bastato dargli un rapido sguardo per scorgere, nel quarto strato della piramide, un particolare inquietante. Vi è scritto “TERMOVALORIZZAZIONE”.

ROGO DI SERA, BEL CANCRO SI SPERA!

ROGO DI SERA, BEL CANCRO SI SPERA!

Se la sinistra, quando ha governato, sul tema dei roghi tossici si è fatta un bel sonno, non da meno è stata l’opposizione di destra. Anche loro sono rimasti per tutto il tempo tra le braccia di Morfeo. Oggi che il centrodestra governa San Ferdinando di Puglia, quale garanzia offre ai cittadini che non continuerà a dormine beatamente, permettendo che i cittadini vengano ancora avvelenati? “Tutto va ben, madama la marchesa”.

DOVE ECOLOGIA ED ETICA NON BASTANO, ARRIVI LA SFIGA

DOVE ECOLOGIA ED ETICA NON BASTANO, ARRIVI LA SFIGA

Ci risiamo. Ogni cinque anni la stessa storia. Nell’era di internet, i partiti politici locali e i loro candidati non riescono a trovare di meglio per pubblicizzare il proprio ego, e in minima parte le proprie idee, che disseminare nell’ambiente urbano fogli, flyer, biglietti con la loro faccia e il simbolo della loro lista politica. Si produce così una montagna di carta, Amazzonia pura, che immancabilmente finisce gettata per strada.

Contatti

Matteo Della Torre - Direttore responsabile

Uomoplanetario.org San Ferdinando di Puglia, 76017 - Italia

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT