Home»Archivio»Nonviolenza»Disarmo

“INDIETRO TUTTA”: TE LA DO IO LA GRANDE GUERRA!

Da amico della nonviolenza mi chiedo: se “il nostro compito quali esseri umani consiste nel compiere, all’interno della nostra propria, unica, personale esistenza, un passo in avanti sulla strada che dalla bestia porta all’uomo” (Herman Hesse), quale contributo alla crescita umana e culturale della nostra comunità e delle giovani generazioni di San Ferdinando di Puglia, nella direzione della pace mondiale e della sicurezza dei popoli, può apportare questa Mostra?

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Il cambiamento climatico e il riscaldamento del pianeta causato dall’uomo sono problemi giganteschi che avranno effetti devastanti su gran parte della popolazione mondiale. Le strategie politiche che stanno distruggendo il nostro pianeta alla ricerca di benefici solo per pochi possono essere sostenute solo dalla violenza, e la violenza è solitamente condotta attraverso gli eserciti e […]

Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

L’attacco missilistico anglo-franco-americano lanciato in Siria per punire il governo e dissuaderlo dall’uso di armi chimiche dovrebbe fermare per un breve periodo questo barbaro strumento di guerra, come già successo in passato. Tuttavia, nel contesto del tradizionale e prolungato militarismo americano ed europeo in Medio Oriente, l’operazione genera sensazioni contrastanti perché restano forti dubbi in merito alla sua efficacia, legittimità, credibilità e comprensione del contesto siriano.

Noi pacifisti latitanti

Noi pacifisti latitanti

La pace viene ricordata solo quando c’è qualche episodio eclatante. Ma quando solo qualche mese fa si sono scritti i programmi elettorali delle forze politiche più significative la stessa enfasi non è stata utilizzata affinchè ci fosse in quei programmi la cancellazione degli F35 e per fare in modo che il tema della pace e della guerra avesse la stessa dignità di tutto il resto e non derubricato alle “varie e eventuali”.

Papa Francesco: basta con le scandalose spese per gli armamenti

Papa Francesco: basta con le scandalose spese per gli armamenti

Il Pontefice stamani ad alcuni ambasciatori. “La nostra è una missione essenzialmente religiosa, che tuttavia assume anche la dimensione dei rapporti con gli Stati e i loro governanti”. E ribadisce: “Lo stile di vita deve essere la nonviolenza, dall’educazione familiare all’impegno sociale e civile, fino alla politica e alle relazioni internazionali”.

Natale 1914: la pace dal basso tra le trincee

Immaginate un paesaggio notturno e spettrale nelle Fiandre. Due trincee opposte. Da una parte l’esercito tedesco dall’altra l’esercito anglo-francese. Dalla trincea tedesca i soldati intonano Stille Nacht, seguono altri canti, un concerto. Lucine e alberi di Natale. Un invito a venir fuori rivolto al nemico. E alla fine ognuno guardava negli occhi colui che prima aveva cercato di ammazzare e gli stringeva la mano. E’ la “tregua di Natale” del 1914. La tregua fu punita e presto dimenticata, poiché chiedeva al mondo di ritrovare la propria umanità.

Italia ipocrita, ripudia la guerra ma vende armi per 54 miliardi di euro

Italia ipocrita, ripudia la guerra ma vende armi per 54 miliardi di euro

Nata alla fine degli anni ’80 all’insegna della «trasparenza» e della «correttezza», dopo venticinque anni la legge n. 185 del 9 luglio del 1990 sul commercio delle armi all’estero è diventata l’esatto opposto. Le regole non vengono rispettate, il traffico delle armi dall’Italia ormai è totalmente fuori controllo e le autorizzazioni sono spesso difficili da controllare.

Disarmo nucleare: vinto il Nobel per la Pace, l’impegno continua

Disarmo nucleare: vinto il Nobel per la Pace, l’impegno continua

“Per aver attirato l’attenzione sulle catastrofiche conseguenze umanitarie di qualsiasi uso delle armi nucleari e per i suoi sforzi innovativi per il divieto di tali armi” è il passaggio fondamentale della motivazione con la quale la presidente del Comitato del Nobel, Berit Reiss-Andersen, ha annunciato la decisione del Comitato norvegese di assegnare il Premio Nobel per la Pace 2017 alla International Campaign to Abolish Nuclear Weapons ICAN, la Campagna internazionale per la messa al bando delle armi nucleari.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT