Home»Archivio»Media

PER UNA CITTA’ CARDIOPROTETTA

PER UNA CITTA’ CARDIOPROTETTA

I Comuni italiani seguano l’esempio di Monza, la città più cardioprotetta d’Italia, si dotino di defibrillatori semiautomatici (DAE) da collocare nelle piazze, scuole, biblioteche, aree mercatali, nei centri sportivi e commerciali, nel municipio ecc., e organizzino, in sinergia con le scuole e con le Associazioni di volontariato presenti sul territorio, Corsi di rianimazione cardiopolmonare e uso del defibrillatore (Blsd).

Parcheggiare sotto i Kilowatt verdi

Parcheggiare sotto i Kilowatt verdi

Un modo intelligente per rendere “virtuose” le aree di sosta e incentivare l’uso e la diffusione delle automobili a trazione elettrica, consentendo una copertura infrastrutturale minima, è quello di realizzare delle Eco-Aree attrezzate con pensiline fotovoltaiche a copertura dei parcheggi con colonnine di ricarica per auto, moto e biciclette elettriche.

Quando prenderemo i nostri “porcellini” come fa il Comune di Comiso?

Matteo Della Torre Il Comune di Comiso sul suo canale YouTube ha pubblicato il video degli incivili che gettano i rifiuti sul ciglio delle strade, sulle note della canzone “I tre porcellini”. Il Comune di Comiso per i trasgressori ha previsto multe da 600 euro a sanzione. Quando anche il Comune di San Ferdinando di […]

Prima o poi si avvera. La pubblica illuminazione passa alla tecnologia Led

Prima o poi si avvera. La pubblica illuminazione passa alla tecnologia Led

Oggi apprendiamo, da un manifesto 6×3 del Comune, che si sta avverando la più grande innovazione in materia di ecologia nella storia di San Ferdinando di Puglia. I 1650 pali della pubblica illuminazione della città saranno messi in sicurezza e sottoposti ad un adeguamento tecnologico con il passaggio al Led.

I 12 comandamenti contro il cancro di Franco Berrino

E’ importante sottolineare che le raccomandazioni del Codice Europeo contro il cancro sono delle raccomandazioni per la prevenzione dei tumori e queste raccomandazioni alimentari sono utili anche per chi ha un tumore, ma non è che siano delle soluzioni alternative al terapie per il tumore, bisogna fare le terapica che la medica ha messo in atto per curare i tumori, ma è molto importante aiutarsi anche con l’alimentazione. Il Passaparola del Dott. Franco Berrino, epidiemologo presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT