Home»Archivio»Local

LA MENSA SCOLASTICA GO PLASTIC DI INDIETRO TUTTA E QUELLA DEL SINDACO DI BICCARI

LA MENSA SCOLASTICA GO PLASTIC DI INDIETRO TUTTA E QUELLA DEL SINDACO DI BICCARI

Come emerge chiaramente dalle foto di questo articolo, ogni giorno le mense scolastiche “Go plastic” di San Ferdinando di Puglia producono diverse centinaia di piatti, bicchieri e posate in plastica monouso che, raccolti in grandi sacchi neri, finiscono in discarica come rifiuti indifferenziati e vanno a riempire, a caro prezzo per i cittadini, discariche che già rigurgitano di rifiuti. Ma di tutto questo alla politica insipiente di Indietro tutta poco importa.

ORRORE A SAN FERDINANDO DI PUGLIA. DUE PITBULL KILLER DILANIANO E UCCIDONO UN UOMO NELL’INDIFFERENZA DELLA POLITICA

ORRORE A SAN FERDINANDO DI PUGLIA. DUE PITBULL KILLER DILANIANO E UCCIDONO UN UOMO NELL’INDIFFERENZA DELLA POLITICA

I controlli da parte delle forze dell’ordine sono la chiave per risolvere questo problema. Mettiamo a lavoro i Vigili urbani. In caso contrario, prepariamoci ad assistere ad altre tragedie, perché se i padroni di pitbull, dogo argentino, rottweiler, dogue de Bordeaux, bull terrier, cane corso ed altre razze aggressive continueranno a sguinzagliare impunemente i loro cani nelle strade e nei parchi della nostra città, assistere ad altre gravi aggressioni ai danni dei cittadini sarà solo una questione di tempo.

“Dominion”, il docu-film sullo sfruttamento animale

La prima nazionale del docu-film doppiato in italiano si terrà il 14 ottobre a Torino. A decidere di rendere disponibile in lingua italiana il film dell’australiano Chris Delforce è stata l’organizzazione AgireOra Network. Molto forti le immagini, che documentano lo sfruttamento animale soprattutto negli allevamenti.

SCANDALOSO: A SAN FERDINANDO DI PUGLIA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PUBBLICO È IMPRODUTTIVO DA 35 MESI. SOLUZIONI.

SCANDALOSO: A SAN FERDINANDO DI PUGLIA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PUBBLICO È IMPRODUTTIVO DA 35 MESI. SOLUZIONI.

Quelle che ho prospettato sono soluzioni semplici e possibili. Perché nessuno ci ha pensato? Perché la situazione è stagnante da 35 mesi? Un privato di una utenza domestica, un commerciante o un imprenditore seguirebbero la pratica contando i giorni con ansia, fino a che la procedura di allacciamento non vada a buon fine e l’impianto fotovoltaico non inizi effettivamente a produrre. Le “anomalie” si verificano quando entra in gioco la Pubblica Amministrazione. Sono trascorsi 1.079 giorni dall’installazione dell’impianto fotovoltaico in questione e non credo che amministratori o dipendenti comunali siano in ansia o quantomeno preoccupati per questo SCANDALOSO RITARDO, che incide sull’impatto carbonico della nostra città e sulle tasche dei cittadini.

LA COSTANTE

LA COSTANTE

  San Ferdinando di Puglia, negli ultimi 10 anni, ha avuto due gravi crisi nella gestione dei rifiuti. Nell’agosto 2010 i rifiuti debordavano dai bidoni lerci. Nel maggio 2018 le strade sono state nuovamente invase dai rifiuti. C’è una costante in queste due emergenze. ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK SEGUICI SU TWITTER

APERITIVO PLASTIC FREE

APERITIVO PLASTIC FREE

Ieri, nella splendida e accogliente cornice dello Sporting Club a Cerignola, si è svolto l’aperitivo #plasticfree. Tantissimi spunti di riflessione sono stati offerti dai volontari del Gruppo Locale di San Ferdinando di Puglia a chi è stato dei nostri: dall’analisi del grave problema legato all’uso irrazionale della plastica plastica usa e getta, alle possibili soluzioni a livello macro, meso e micro. Dagli impegni che i Governi della Terra e le multinazionali dovrebbero prendere, a quelli delle municipalità, fino ad arrivare alle scelte di consumo responsabile che ognuno di noi ha il dovere di compiere per dare risposte concrete alla drammatica emergenza dell’inquinamento da plastica.

CHI HA VISTO I VIGILI URBANI?

CHI HA VISTO I VIGILI URBANI?

Vivo a San Ferdinando di Puglia da quarant’anni e finora non ho mai fatto l’esperienza di vedere un foglio di contravvenzione sul parabrezza di un’automobile. Se in futuro nella mia città avrò l’avventura di imbattermi finalmente in una contravvenzione, potrei rischiare uno spasmo delle coronarie.

IL TRIBUTO DI SANGUE PER IL SOLLAZZO DEI CATTOLICI LOCALI

IL TRIBUTO DI SANGUE PER IL SOLLAZZO DEI CATTOLICI LOCALI

Se le carni straziate delle numerose vittime dei fuochi d’artificio non sono capaci di provocare nei preti e nei fedeli un minimo senso di colpa e compassione, è perché il loro cristianesimo è degenerato. Sant’Agostino scriveva che “la speranza ha due bellissimi figli, lo sdegno ed il coraggio. Sdegno per le cose come sono e Coraggio per cambiarle”. Questi preti e questi fedeli hanno perso sia la capacità di provare Sdegno per l’ingiustizia e il sangue delle vittime del loro vano sollazzo, ammantato di religiosità, che il Coraggio per cambiare una realtà così scandalosa.

LA STATUA E L’ESTINZIONE

LA STATUA E L’ESTINZIONE

Che nel comune di Battipaglia si voglia fare un referendum per dedicare una statua non ad un eroe per la difesa della pace o dell’ambiente o dei diritti umani o civili, ma a Barbara D’Urso è uno dei numerosi sintomi inequivocabili che precedono l’estinzione della razza umana. 

E CRISI SIA

E CRISI SIA

Oggi, il gigantesco boomerang dei rifiuti, dopo aver percorso una traiettoria larga, è tornato indietro e si sta conficcando, alquanto prevedibilmente e dolorosamente, nella parte più privata e buia dei cittadini. Succederà così, ma a tinte decisamente più fosche, anche per il problema del riscaldamento climatico.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT