Home»Archivio»Articoli»Primo Piano

Clima, l’allarme del segretario generale ONU Guterres: “Abbiamo 2 anni per scongiurare il disastro”

Clima, l’allarme del segretario generale ONU Guterres: “Abbiamo 2 anni per scongiurare il disastro”

“Il cambiamento climatico sta andando più veloce di noi”, avverte Guterres. “Abbiamo gli strumenti per rendere efficaci le nostre azioni, ma ci mancano, anche dopo l’accordo di Parigi, leadership e ambizione per fare ciò che dobbiamo fare”, ha sottolineato il segretario Onu.

La fragilità dei ponti è un problema in tutto il mondo

La fragilità dei ponti è un problema in tutto il mondo

I primi ponti non erano altro che tronchi d’albero piazzati sui corsi d’acqua da uomini primitivi. Da allora le tecniche di costruzione sono piuttosto migliorate: dal legno siamo passati alla pietra, poi al ferro e all’acciaio. Nel ventesimo secolo è apparso il cemento armato. Il cemento è un materiale molto solido, soprattutto se combinato con l’acciaio. Eppure questa settimana, a Genova, il ponte Morandi è crollato improvvisamente, provocando decine di vittime.

LA GRANDE CECITÀ PENTAFASCIOLEGHISTA SUL FUTURO DELL’ITALIA

LA GRANDE CECITÀ PENTAFASCIOLEGHISTA SUL FUTURO DELL’ITALIA

Matteo Della Torre Siamo circondati da incendi, violente ondate di calore, alluvioni devastanti, siccità su ampia scala. I climatologi e gli ambientalisti hanno suonato l’allarme del cambiamento climatico sin dal 1972. Un rapporto della Banca Mondiale del 2012 prefigura un aumento di 4 gradi della temperatura terrestre entro il 2100. Ma la scienza ci dice […]

Aiutiamoli a casa loro (prima parte): il “grabbato” e il “grabbatore”

Aiutiamoli a casa loro (prima parte): il “grabbato” e il “grabbatore”

L’Unione europea ha appena deciso di triplicare i fondi per la gestione dei migranti: la somma messa a bilancio passerà dagli attuali 13 miliardi di euro (anni 2014-2021) ai futuri 35 miliardi di euro (anni 2021-2027). Prima di compiere l’analisi dei costi preventivati, dove i soldi vanno, per fare cosa, dobbiamo sapere cosa noi prendiamo dall’Africa, e cosa restituiamo all’Africa. Se noi aiutiamo loro oppure se loro, magari, danno una mano a noi.

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Il cambiamento climatico e il riscaldamento del pianeta causato dall’uomo sono problemi giganteschi che avranno effetti devastanti su gran parte della popolazione mondiale. Le strategie politiche che stanno distruggendo il nostro pianeta alla ricerca di benefici solo per pochi possono essere sostenute solo dalla violenza, e la violenza è solitamente condotta attraverso gli eserciti e […]

Se questo è davvero il migliore dei mondi possibili, perché siamo così infelici?

Se questo è davvero il migliore dei mondi possibili, perché siamo così infelici?

Un reportage dal TED 2018. Abbiamo passato quattro giorni a Vancouver nel tempio degli ottimisti e del positivismo globale per ascoltare dagli speaker convocati da Chris Anderson cosa aspettarci per i tempi a venire. Per esempio dalla Rete e dalla tecnologia, che promettevano di liberarci dalle catene del lavoro e dei regimi, non di fare business con le nostre identità. Torniamo a casa con due brividi addosso. Uno positivo e di speranza (grazie Steven Pinker e Cesar Hidalgo). L’altro di angoscia: i libri di Jaron Lanier e James Bridle ci avvertono di stare lontani il più possibile da Internet.

Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

L’attacco missilistico anglo-franco-americano lanciato in Siria per punire il governo e dissuaderlo dall’uso di armi chimiche dovrebbe fermare per un breve periodo questo barbaro strumento di guerra, come già successo in passato. Tuttavia, nel contesto del tradizionale e prolungato militarismo americano ed europeo in Medio Oriente, l’operazione genera sensazioni contrastanti perché restano forti dubbi in merito alla sua efficacia, legittimità, credibilità e comprensione del contesto siriano.

Noi pacifisti latitanti

Noi pacifisti latitanti

La pace viene ricordata solo quando c’è qualche episodio eclatante. Ma quando solo qualche mese fa si sono scritti i programmi elettorali delle forze politiche più significative la stessa enfasi non è stata utilizzata affinchè ci fosse in quei programmi la cancellazione degli F35 e per fare in modo che il tema della pace e della guerra avesse la stessa dignità di tutto il resto e non derubricato alle “varie e eventuali”.

Papa Francesco risponde a chi lo accusa di essere comunista: “Povertà e migranti non sono temi marginali”

Papa Francesco risponde a chi lo accusa di essere comunista: “Povertà e migranti non sono temi marginali”

Papa Francesco risponde così, nella sua esortazione apostolica sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo, intitolata Gaudete et exsultate, a chi lo accusa di essere comunista per il suo costante impegno in favore dei profughi. Un impegno che, secondo i suoi critici più accesi nel mondo cattolico, andrebbe a discapito dei cosiddetti “valori non negoziabili”, ovvero quelli che riguardano la sfera bioetica.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT