Home»Archivio»Articoli»Editoriale (Page 3)

STOP AI ROGHI TOSSICI DEI TUBI DI PLASTICA DEGLI IMPIANTI DI IRRIGAZIONE

STOP AI ROGHI TOSSICI DEI TUBI DI PLASTICA DEGLI IMPIANTI DI IRRIGAZIONE

Smaltire i tubi dell’irrigazione agricola dismessi è un’operazione semplice e gratuita. Ci sono aziende specializzate nel riciclaggio dei materiali plastici che ritirano i tubi agricoli a costo zero. Non ci sono più scuse per continuare a fare roghi tossici di plastica ed inquinare le colture agricole con sostanze tossiche.

Don Mimmo e l’altro

Qui risiede la differenza primaria tra le due figure antitetiche del prete profeta e del prete “politico”. Mentre il primo dà cuore e gambe al sogno evangelico, sacrificando ad esso carriera, reputazione e consenso, il secondo – che spesso alterna isterismi omiletici a supercazzole d’artista – privilegia gli aspetti mondani e mette ogni cura per riscuotere consensi e risultare simpatico a tutti.

La sudditanza degli adulti-bambini

La sudditanza degli adulti-bambini

Di segno opposto agli uomini liberi sono gli adulti affetti da “nevrosi infantile”, che nella loro mente sono rimasti ancora bambini. Essi sono dipendenti dagli altri e per ovviare alle loro insicurezze si attaccano all’autorità come una cozza allo scoglio. Come bambini sono alla ricerca di una personalità genitoriale surrogata e quando infine la trovano, che sia una religione, una setta, un partito o un’ideologia, poco importa, ripongono in essi il loro desiderio di protezione e sicurezza e in cambio giurano eterna fedeltà.

LEZIONI SUL DESIDERIO, OVVERO LA SUPERCAZZOLA DEI CATTOLICI

LEZIONI SUL DESIDERIO, OVVERO LA SUPERCAZZOLA DEI CATTOLICI

Sul Manifesto della Festa patronale 2016 i cittadini hanno letto il programma di Lectio divina: “Le sfide del desiderio umano (Gen 2,3)”, “Il desidero di vedere (Mt 13, 17; Gv. 8,56)”, “Desideri della carne e desideri dello spirito (Gal 5, 16-26)” e stasera hanno ascoltato le canzoni della Tatangelo: “Io sono una muchacha sexy”, “Guarda il mio corpo che si muove e balla”, “Io sono il tuo sogno erotico: prendimi!”. Dalla Lectio divina sui desideri della carne e dai testi della Tatangelo, letti in parallelo, prende forma una supercazzola magistrale ai danni dei cittadini e dei fedeli, raggiunti da due messaggi in stridente contraddizione.

IDIOZIA POLITICA A SFONDO TECNOLOGICO

Al di là della burla, è possibile che esistano tanti italiani che sui social network abbocchino alla castroneria lanciata da alcuni simpatizzanti del Movimento 5 Stelle, convinti che Renzi chattasse sotto la cravatta con il suo iPhone 6 durante i funerali di stato delle vittime del terremoto nel Centro Italia, e la condividano sui propri profili scollegando il cervello dalla mano che clicca sul mouse?

Mr. Fitzherbert e l’occasione mancata

Mr. Fitzherbert e l’occasione mancata

Le rare volte che a San Ferdinando di Puglia vengono offerti stimoli culturali edificanti, spesso capita di imbattersi in occasioni viziate da un approccio superficiale. Sembra quasi che si faccia surf sui problemi senza andare in profondità, con timidezza e nel timore di non piacere alla gente, che pare si voglia allettare con specchietti per le allodole. Nel nostro caso, una madrina di bell’aspetto che tenesse le persone incollate in piazza fino alla fine dell’evento.

THREE STRIKES OUT PER I CANDIDATI PLURITROMBATI

Una democrazia matura dovrebbe sviluppare una sana consuetudine, una norma non scritta, ma considerata dai cittadini moralmente vincolante, che escluda dalle future elezioni tutti i cittadini pluritrombati che abbiano collezionato tre bocciature elettorali. Una consuetudine che si ispiri alla “Three Strikes Law” in vigore negli Stati Uniti, che condanna al carcere a vita i cittadini americani recidivi che si siano resi colpevoli di tre reati gravi. “Three strikes and you’re out”.

TERRA DEI ROGHI. EPIC WIN. FORSE

TERRA DEI ROGHI. EPIC WIN. FORSE

Nonostante le resistenze della politica istituzionale, la campagna cittadina “San Ferdinando terra dei roghi” ha cambiato il volto (o meglio l’aria) della nostra città. Possiamo constatare che l’incidenza dei roghi sul nostro territorio è diminuita di più del 95%, mentre sembrano essere scomparsi i roghi di maggiore tossicità.

PANE, PORCHETTA E “ME NE FREGO”

PANE, PORCHETTA E “ME NE FREGO”

I sanferdinandesi non rappresentano un’eccezione nella teoria evolutiva e non vivono fuori dal mondo, come alcuni vorrebbero farci credere. Nell’era della consapevolezza delle interconnessioni planetarie e nell’anno in cui anche Papa Francesco ha affermato che, in merito alla questione climatica, l’umanità è sull’orlo del suicidio, c’è chi ancora si ostina ad affermare che l’ecologia non sia importante. Ma attenzione, le sofferenze del pianeta e gli avvertimenti reiterati della scienza ci dicono che con la filosofia del pane, porchetta e “chi se ne frega” si rischia di restare soffocati.

CHIUSA PER INDIFFERENZA

CHIUSA PER INDIFFERENZA

È scandaloso constatare che l’immane sofferenza di milioni di persone, le morti continue di centinaia di migliaia di esseri umani non smuovano di uno iota le coscienze di tanti cristiani perbenisti e devoti che, con la loro inerzia e con il loro silenzio, contribuiscono a tenere chiusa quella Casa della carità che avrebbe dovuto accogliere la povera gente.

PROVINCIA DI FOGGIA: IL BASSOFONDO DEL BASSOFONDO

PROVINCIA DI FOGGIA: IL BASSOFONDO DEL BASSOFONDO

Se l’Italia, per molti aspetti relativi alla qualità della vita, occupa i bassofondi d’Europa, subito prima della Grecia, la provincia di Foggia è il bassofondo del bassofondo. I nostri concittadini si esaltano per le automobili di lusso, le abbuffate al ristorante, i karaoke, le statue, le processioni, le luminarie e fuochi d’artificio delle feste patronali, ma restano indifferenti, al limite della catatonia, sui temi cruciali su cui si giocherà il nostro futuro. La politica si adegua all’andazzo e restiamo felici e fregati nei bassifondi della storia.

Bertoldo non lo sa

Bertoldo non lo sa

Invitiamo il lettore a guardare con molta attenzione la vignetta di Uomoplanetario.org dal titolo “La terra dei roghi tossici”, che sintetizza iconicamente l’ignoranza e la furbizia della nutrita masnada dei Bertoldo che vivono a San Ferdinando di Puglia.

Contatti

Matteo Della Torre - Direttore responsabile

Uomoplanetario.org San Ferdinando di Puglia, 76017 - Italia

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT