Home»Archivio»Articoli

Ministro Toninelli, scenda dall’auto: il futuro della mobilità è la bicicletta

Ministro Toninelli, scenda dall’auto: il futuro della mobilità è la bicicletta

Il tweet enfatico con cui il neoministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli ha annunciato ieri la sua presenza all’inaugurazione del Salone dell’Auto di Torino dice molto di più di quanto non facciano i 212 caratteri utilizzati per scriverlo e la foto che lo correda. Il messaggio che veicola mette al centro, ancora una volta, l’auto come panacea di tutti i mali della mobilità.

LA SCUOLA DEL REGRESSO SECONDO ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA

Nella lettera aperta al neo ministro dell’Istruzione, l’editorialista nei primi due punti del suo decalogo per cambiare la scuola propone di REINTRODURRE LA PREDELLA, per sollevare di alcuni centimetri la cattedra dell’insegnante, con l’intento di evidenziare l’asimmetria gerarchica tra il docente e il discente. Il secondo punto è una conseguenza del primo: reintrodurre nelle classi di ogni ordine e grado L’OBBLIGO DI ALZARSI IN PIEDI ALL’ENTRATA DEI DOCENTI. Bastano solo questi due punti per qualificare il livello di conoscenza e competenza pedagogica di Ernesto Galli della Loggia.

Perché il programma di Salvini sull’immigrazione è impraticabile

Perché il programma di Salvini sull’immigrazione è impraticabile

Matteo Salvini scende da una Bmw grigia nella spianata di cemento dell’hotspot di Pozzallo verso le quattro del pomeriggio di domenica 3 giugno. L’aria è ferma. Intorno a lui si raccoglie un gruppo di autorità tra cui il governatore della Sicilia Nello Musumeci, forze dell’ordine e operatori umanitari. È la sua prima visita ufficiale da ministro dell’interno e da vicepremier. Ha condotto la campagna elettorale con gli slogan xenofobi “A casa loro” e “Prima gli italiani” e ora che è al governo vuole ribadire il suo programma di rimpatri, tagli all’accoglienza e ostilità contro le organizzazioni non governative, così il centro di identificazione di uno dei porti più meridionali della Sicilia diventa un palcoscenico per inaugurare il suo mandato.

IL TRIBUTO DI SANGUE PER IL SOLLAZZO DEI CATTOLICI LOCALI

IL TRIBUTO DI SANGUE PER IL SOLLAZZO DEI CATTOLICI LOCALI

Se le carni straziate delle numerose vittime dei fuochi d’artificio non sono capaci di provocare nei preti e nei fedeli un minimo senso di colpa e compassione, è perché il loro cristianesimo è degenerato. Sant’Agostino scriveva che “la speranza ha due bellissimi figli, lo sdegno ed il coraggio. Sdegno per le cose come sono e Coraggio per cambiarle”. Questi preti e questi fedeli hanno perso sia la capacità di provare Sdegno per l’ingiustizia e il sangue delle vittime del loro vano sollazzo, ammantato di religiosità, che il Coraggio per cambiare una realtà così scandalosa.

Elezioni, Amnesty: “Italia intrisa d’odio e razzismo. 95% delle frasi xenofobe dal centrodestra”. Salvini in vetta, Meloni seconda

Elezioni, Amnesty: “Italia intrisa d’odio e razzismo. 95% delle frasi xenofobe dal centrodestra”. Salvini in vetta, Meloni seconda

E’ un’Italia che “sembra concentrare più di altri Paesi europei le dinamiche di tendenza all’odio”, quella ritratta da Amnesty International nel suo Rapporto 2017-2018 sulla situazione dei diritti umani di 159 Stati del mondo. Sono i primi risultati del Barometro dell’odio, monitoraggio delle dichiarazioni sui social di 1.425 tra candidati a Camera e Senato, 17 leader politici e i candidati a presidenti delle regioni Lazio e Lombardia.

LA STATUA E L’ESTINZIONE

LA STATUA E L’ESTINZIONE

Che nel comune di Battipaglia si voglia fare un referendum per dedicare una statua non ad un eroe per la difesa della pace o dell’ambiente o dei diritti umani o civili, ma a Barbara D’Urso è uno dei numerosi sintomi inequivocabili che precedono l’estinzione della razza umana. 

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Il cambiamento climatico e il riscaldamento del pianeta causato dall’uomo sono problemi giganteschi che avranno effetti devastanti su gran parte della popolazione mondiale. Le strategie politiche che stanno distruggendo il nostro pianeta alla ricerca di benefici solo per pochi possono essere sostenute solo dalla violenza, e la violenza è solitamente condotta attraverso gli eserciti e […]

Se questo è davvero il migliore dei mondi possibili, perché siamo così infelici?

Se questo è davvero il migliore dei mondi possibili, perché siamo così infelici?

Un reportage dal TED 2018. Abbiamo passato quattro giorni a Vancouver nel tempio degli ottimisti e del positivismo globale per ascoltare dagli speaker convocati da Chris Anderson cosa aspettarci per i tempi a venire. Per esempio dalla Rete e dalla tecnologia, che promettevano di liberarci dalle catene del lavoro e dei regimi, non di fare business con le nostre identità. Torniamo a casa con due brividi addosso. Uno positivo e di speranza (grazie Steven Pinker e Cesar Hidalgo). L’altro di angoscia: i libri di Jaron Lanier e James Bridle ci avvertono di stare lontani il più possibile da Internet.

Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

L’attacco missilistico anglo-franco-americano lanciato in Siria per punire il governo e dissuaderlo dall’uso di armi chimiche dovrebbe fermare per un breve periodo questo barbaro strumento di guerra, come già successo in passato. Tuttavia, nel contesto del tradizionale e prolungato militarismo americano ed europeo in Medio Oriente, l’operazione genera sensazioni contrastanti perché restano forti dubbi in merito alla sua efficacia, legittimità, credibilità e comprensione del contesto siriano.

SONO QUESTE LE DONNE…

SONO QUESTE LE DONNE…

Se dovessi predire il futuro dell’umanità guardando alla massa amorfa delle donne ancora prigioniere delle antiquate idee patriarcali e/o abbagliate dalla vanità, prevarrebbe il pessimismo. L’esempio di queste donne, che hanno il coraggio di opporsi ai crimini ambientali e lottano per costruire un mondo migliore, mi induce a credere che, nonostante tutto, l’umanità riuscirà a trovare un via d’uscita per salvarsi dall’estinzione.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT