Home»Articoli»Editoriale»CRISTIANESIMO ORTODOSSO, IL TRADIZIONALISMO PIÙ OTTUSO TRAVESTITO DA RELIGIONE

Matteo Della Torre

GUARDA IL VIDEO sul battesimo per immersione degli ortodossi: https://cutt.ly/3kUUe2n

La drammatica notizia, che giunge dalla Romania, di un neonato morto annegato durante il rito del battesimo ortodosso mi ha riempito di compassione per il bambino morto, per i genitori e i parenti. E al contempo di rabbia per la pervicace ottusità di certe tradizioni ortodosse retrive.

Il piccolo è stato annegato nel fonte battesimale con una triplice immersione nell’acqua, mentre piangeva disperatamente. Subito dopo ha accusato un arresto cardiaco. L’autopsia ha confermato la presenza di 110 ml di acqua nei polmoni della vittima. [1]

Nel ventunesimo secolo è accettabile che la vita di un neonato possa essere stroncata da un violento rito apotropaico cristiano?

La recente morte del neonato a Suceava non è stata l’unica avvenuta in Romania a causa di un battesimo per immersione. L’estensore della petizione per cambiare il rito del battesimo ortodosso, che in pochi giorni ha raccolto 63 mila adesioni, scrive che in passato si sono verificate altre morti legate al battesimo per immersione: “Date le tragiche situazioni in cui i bambini morivano dopo l’immersione nell’acqua del fonte battesimale, la Chiesa deve urgentemente regolamentare questa pratica!” [2]

Sono andato alla ricerca sul web di almeno un altro caso di neonato morto a causa del battesimo per immersione. E l’ho trovato. Il 18 settembre 2017 a Ciurea (Romania), un altro bambino è morto subito dopo il rito battesimale. [3] 

Quindi possiamo concludere che i vertici della chiesa ortodossa sapessero della pericolosità del battesimo per immersione almeno dall’autunno del 2017. 

Una gerarchia che non solo non ha avviato una rapida riforma del rito, ma che è in maggioranza ancora convinta della bontà di questo canone millenario. 

In una trasmissione della rete televisiva nazionalista di destra Antena2, l’arcivescovo ultraconservatore Teodosie Petrescu ha dichiarato che il battesimo per immersione è stato praticato da duemila anni e continuerà nel prossimo millennio.

Anche il comunicato della Diocesi di Suceava, a commento della morte del neonato, sembra alquanto inopportuno: “Ho ricevuto con grande dolore e tristezza nella mia anima la notizia di Justin di appena sei settimane, che è partito per il paradiso troppo presto per unirsi agli angeli, la mattina del 1° febbraio 2021”. 

Il neonato non voleva unirsi agli angeli e non sarebbe morto se il 19 settembre 2017, il giorno dopo la morte del neonato a Ciurea, la chiesa ortodossa avesse abolito il rito barbarico del battesimo per immersione.

Agata Christie, in uno dei suoi famosi romanzi gialli, scriveva che “un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”.

Il terzo indizio di tradizionalismo ottuso la chiesa ortodossa lo fornisce nel rito della comunione in tempo di pandemia. I preti ortodossi, incuranti del virus mortale che scorazza nelle loro città, infilano nella bocca dei fedeli un lungo cucchiaio, come fosse un tampone. Non contenti, i sacerdoti che celebrano con la mascherina sotto il mento, asciugano le labbra dei fedeli con lo stesso manutergio. Fantastico! Un tripudio di SARS-CoV-2. [3]

L’ortodossia è la versione più dura e tradizionalista del cristianesimo, guidata da una gerarchia prigioniera di canoni millenari, considerati immutabili, e di una mentalità arcaica che rifiuta di vedere i pericoli di certi rituali liturgici. La rigidità mentale e l’intransigenza sono sintomi causati dalla paura 

Chi tra i fedeli ortodossi avrà la forza e il coraggio di fare appello alla parte più sana e meno intransigente della propria confessione religiosa per combattere questi assurdi riti liturgici, una trappola pericolosa che può uccidere, e che in molti casi lo sta già facendo?

Note

  1. Neonato muore affogato durante il battesimo: https://cutt.ly/dkUqRw1
  2. Petizione: Cambia il rito battesimale per immersione: https://cutt.ly/ykUqeTY
  3. Bambino morto dopo il servizio battesimale. Il sacerdote ha cercato di rianimarlo nel mezzo della chiesa: https://cutt.ly/ykUqCaJ
  4. Video della comunione ortodossa in pandemia: https://cutt.ly/ikUaxso

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Matteo Della Torre - Direttore responsabile

Uomoplanetario.org San Ferdinando di Puglia, 76017 - Italia

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • NONVIOLENZA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT