Home»Città possibile»FRIBURGO VS SAN FERDINANDO DI PUGLIA, OVVERO COSA RENDE UN TEDESCO CIVILE E UN SANFERDINANDESE ZOTICONE

Matteo Della Torre

Prendo spunto da un post, pubblicato oggi da Roberta Marziale sul Gruppo Facebook San Ferdinando di Puglia Open Gov, per avviare una serie di riflessioni sull’ampio tema dell’ecologia, dal taglio comparativo, tra le realtà evolute del Nord Europa e quella arretrata e stagnante di San Ferdinando di Puglia. 

Di recente, sono stato in alcuni Paesi del Nord Europa per documentarne dettagliatamente le politiche, gli usi e gli stili di vita green. Ho fatto quello che avrebbero dovuto fare gli amministratori di San Ferdinando di Puglia all’inizio del loro mandato. Così, tanto per allargare un po’ il loro orizzonte mentale ristretto. 

Si sa che una fotografia è meglio di mille parole. Accostarne due, che raffigurano altrettante città, può disvelare tutto un mondo, fatto di analisi e opportunità. 

Iniziamo, quindi, con il confronto tra due immagini emblematiche sul tema dei rifiuti gettati per strada. L’immagine in alto ritrae una periferia di Friburgo (Vauban) totalmente priva di rifiuti. Nella foto in basso, vediamo il suo esatto opposto: una città lorda in modo intollerabile. 

I più superficiali potranno pensare che a Friburgo esista un servizio di spazzamento delle strade di straordinaria efficienza e precisione, coordinato da un mega Mastrolindo “fotografo di Germania”. Niente di tutto questo. 

I cittadini di Friburgo non gettano i rifiuti per terra, ma nei cestini e, in assenza di questi ultimi, li portano con sé in borsa o in tasca fino a casa. L’abbandono dei rifiuti per le strade è una possibilità non contemplata. 

Il loro è un comportamento da homo sapiens. Nel processo antropogenetico, lo zoticone sanferdinandese, scaricatore seriale di rifiuti, con spiccate tendenze da piromane, è ancora fermo all’uomo di Neanderthal. Quest’ominide mette ogni cura per mantenere pulito il suo piccolo mondo: la sua tenda e il suo giaciglio. Tutto ciò che è all’esterno di questo suo ristrettissimo territorio può essere allordato con la massima disinvoltura e senza un briciolo di riflessione. Il nostro, dunque, è un problema evolutivo. Lo zoticone sanferfinandese è semplicemente un passo indietro nella scala evolutiva degli esseri umani. 

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Matteo Della Torre - Direttore responsabile

Uomoplanetario.org San Ferdinando di Puglia, 76017 - Italia

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • LOCAL
  • ABOUT
  • CONTACT