Home»Ecologia»Beviamo plastica, ma non sapremo mai quanta (e quale)
Bottiglie di plastica

Michela Dell’Amico

Che ognuno di noi mangiasse e bevesse plastica, microplastica e fibre di plastica era cosa nota. Quali effetti questo abbia sulla salute pubblica non è invece chiaro, ma chiunque può presupporre che non sia il più sano dei trattamenti. Le plastiche ad esempio possono essere interferenti endocrini, alcune plastiche sono noti cancerogeni oppure possono veicolare patogeni. Microplastiche sono state trovate nelle birre da uno studio tedesco, come nello zucchero e nel miele; nel pesce che mangiamo, e nell’aria che respiriamo come nella polvere delle nostre case da uno studio francese.

Adesso questo nuovo studio, appena divulgato, condotto dall’Università del Minnesota per conto della Ong Orp, ha analizzato 159 campioni di acqua del rubinetto (con tecnica standard per eliminare i contaminanti da altre fonti) provenienti da più o meno tutto il mondo, compresi gli Usa, l’Uganda, l’Ecuador, l’Indonesia e l’Europa.

Secondo questa indagine, la situazione è molto peggio del previsto: l’acqua del rubinetto (e dunque i cibi che cuciniamo) contiene plastica nel 94,4 dei campioni di acqua potabile negli Usa come in Libano, nel 72,2 dei campioni europei, nell’82,4 in India e via dicendo.

Domanda numero uno: da dove viene? Non è noto nello specifico, ma si presuppone che l’aria sia il primo veicolo per le microplastiche che si separano per usura da abiti sintetici o materie plastiche varie, dal circolo della plastica abbandonata nelle acque di superficie, come anche da molti cosmetici (gli scrub e i dentifrici ad esempio) o detersivi che funzionano proprio grazie all’abrasione delle piccole sfere di plastica, che passano poi attraverso i depuratori e non vengono filtrate.

Fonte: www.wired.it

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT