Home»Articoli»Le persone disciplinate sono le più felici
Le persone disciplinate sono le più felici
Le persone disciplinate sono le più felici

Michela Dell’Amico

Volete vivere felici e arrivare alla vecchiaia soddisfatti di voi stessi? Impegnatevi a diventare più disciplinati. Mettete mano a quel progetto, e portatelo a termine organizzando meticolosamente le scadenze. Iniziate e finite la dieta che rimandate in continuazione, e mantenete un’alimentazione corretta. Fate sport regolarmente, smettete di fumare e via dicendo. Se avete sempre pensato che le persone disciplinate sono noiose e sotto sotto depresse, sappiate che è vero esattamente il contrario: la chiave della felicità è nelle loro mani. Forse i “disciplinati” non saranno mai l’anima di un party, ma la loro vita sarà vissuta diversi metri sopra i conflitti e le problematiche che assillano invece i mortali “indisciplinati”: mi lascio tentare dal gelato oppure no? Il problema per loro non si pone. A dirlo è un vasto studio pubblicato sul Journal of Personality. 

La disciplina non c’entra nulla con la privazione

I ricercatori hanno mostrato che sapersi controllare non ha propriamente a che fare col privarsi di qualcosa, ma proprio col saper affrontare nel modo migliore obbiettivi conflittuali. Tutti gli esperimenti condotti hanno mostrato che le persone più disciplinate godevano più spesso di stati d’animo positivi, e si sentivano depressi molto più raramente. “Le persone che mostravano una buona padronanza di sé erano in grado di fare una quantità di cose che portava soddisfazione e felicità. In altre parole si mostravano in grado di evitare desideri problematici e conflitti”, ha detto a Time uno degli autori dello studio, Kathleen Vohs, professore di marketing all’Università del Minnesota. 

Un esperimento in particolare l’ha reso chiaro. Si cercava di capire come l’autocontrollo influisse sul modo in cui le persone si rapportano a obiettivi conflittuali. In altre parole: come si comportano i disciplinati e gli indisciplinati di fronte alla scelta tra vizio e virtù, come ad esempio il piacere di mangiare un’altra fetta di torta rispetto al dolore di prendere peso? Ai 230 partecipanti è stato chiesto di elencare tre importanti obiettivi conflittuali che sperimentano regolarmente nella loro vita e poi di dare un voto al grado di conflittualità di ogni coppia vizio/virtù e di spiegare quanto spesso lo stesso conflitto gli si parasse di fronte. Inoltre, dovevano spiegare come facevano a bilanciarlo. 

Ebbene, i disciplinati hanno descritto atteggiamenti completamente diversi dagli indisciplinati: un modo opposto di vivere la propria vita. Semplicemente evitano che situazioni del genere vengano a crearsi, evitano il conflitto di obiettivi, e in media descrivono meno situazioni in cui si sono trovati a scegliere tra un piacere a breve termine e un dolore a lungo termine. Di conseguenza, le emozioni negative sono per loro un’esperienza rara. “Potremmo riassumere – spiegano gli autori – dicendo che la disciplina è un mezzo a nostra disposizione per evitare i problemi”. Sta a noi scegliere di sfruttarlo oppure no: il perfetto manager di se stesso non rinuncia alla tentazione, ma trova altri modi per evitarla. 

Perché non amiamo la disciplina

E allora perché la disciplina ci appare una faccenda così triste e penalizzante? Perché se pensiamo a una dieta non l’associamo a momenti positivi, fatti di soddisfazione e leggerezza, ma alla rinuncia e alla fatica? “ Sappiamo che esercitare il controllo di sé è faticoso – spiega Smith-Crowe – ma si tratta di una percezione, che dipende dalla nostra tendenza a focalizzare sempre sulle difficoltà che abbiamo di fronte, piuttosto che sui benefici che ne risulteranno”. La disciplina insomma non ha certo a che fare con la gratificazione immediata (seguita poi dal senso di colpa), quanto piuttosto con la soddisfazione a lungo termine, quella che ci fa sentire – a pieno diritto – persone capaci e attive, in altre parole: felici.

Fonte: www.wired.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT