Home»Articoli»Editoriale»La città degli zombie
Piazza di San Ferdinando di Puglia
Piazza di San Ferdinando di Puglia

Matteo Della Torre

Quelle rare volte che attraverso la piazza di San Ferdinando di Puglia vedo uomini che stazionano lì da ore abbandonati sulle panchine come tanti zombie che hanno rinunciato alla propria umanità. E dopo aver udito l’esplosione acustica gutturale ed indecente di un rutto artificialmente prodotto, seguito da un urlo cavernicolo proveniente da uno zombie alla panchina, che risuona triviale in tutta la piazza, nel mezzo di tanto vuoto di umanità mi chiedo: dove sono le persone, quelle vere, quelle che pulsano, che pensano, che palpitano e che vivono l’inquietudine del non ancora e che non si autoriducono a vegetali deambulanti? Dove si nascondono gli uomini?

Se uno straniero camminasse per la nostra città sperimenterebbe la deprimente sensazione di essersi imbattuto in una realtà socialmente “morta” – dove tanti “vegetali umani” compensano tanta mancanza di verde pubblico – e di trovarsi immerso in una campagna deserta e arida con tutti gli svantaggi della campagna e al contempo in una città inquinata e fetida con tutti gli svantaggi della città.

 

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • LOCAL
  • ABOUT
  • CONTACT