Home»Tecno»Facebook, ora Newsfeed mette d’accordo computer, tablet e smartphone
Facebook Graph Search
Facebook Graph Search

Martina Pennisi

A Menlo Park, sede di Facebook, tutto si fa tranne che accomodarsi sugli allori del miliardo di utenti. Ieri sera, a due mesi dal lancio di Facebook Graph Search, il social network ha presentato alla stampa le novità relative alla sezione News, quella in cui vediamo scorrere gli aggiornamenti dei nostri contatti. “Vogliamo dare a chiunque nel mondo la possibilità di sfogliare il migliore giornale personalizzato possibile […] bello da vedere, ricco e coinvolgente”, ha spiegato il Ceo Mark Zuckerberg nella sua tradizionale divisa casual, jeans e felpa con il cappuccio. Perno della piccola rivoluzione che coinvolgerà sia la versione per computer sia quelle per smartphone e tablet sono le fotografie, che “rappresentano ormai il 50% del materiale condiviso dagli utenti”: la nuova grafica ce le proporrà con maggiore impatto. Stesso discorso per i video e per le didascalie, tutto sarà più definito e visibile. Anche ai contenuti solo testuali, come la notizia relativa a due utenti che hanno stretto amicizia, saranno associati supporti grafici o visuali.

La vera novità consiste nella possibilità di mettere ordine nel flusso di contenuti, aumentato ulteriormente da quando si possono seguire anche gli aggiornamenti di contatti a cui non siamo legati. In base alla necessità del momento, si potrà filtrare quanto pubblicato per evidenziare solo le fotografie, i brani musicali che gli utenti stanno ascoltando, le notizie pubblicate dalle persone che si stanno seguendo o quelle relative ai giochi. Sopravviverà, ovviamente, l’opzione per continuare a vedere l’attività di tutti gli amici in ordine cronologico. Il tutto sarà gestibile dalla parte destra dello schermo e organizzato in base alle scelte che si fanno più frequentemente.

Così facendo, come è stato sottolineato durante la presentazione, sarà più facile andare a ripescare un contenuto o un’informazione relativa a qualche settimana prima. Una sorta di antipasto di Graph Search, il motore di ricerca interno mediante il quale si potrà andare effettivamente a spulciare fra tutti gli scambi avvenuti in Facebook. E, allo stesso tempo, una chiara dichiarazione di intenti sul ruolo che la community deve avere nelle nostre vite: non si tratta solo di tenere il dito premuto su quello che accade in tempo reale – peculiarità di Twitter – ma di sfogliare con i propri tempi e secondo le proprie necessità tutto il materiale a disposizione. Per insistere ulteriormente sul fattore ordine, Zuckerberg anche previsto di mettere in risalto, soprattutto graficamente, i contenuti e le notizie condivisi da più persone.

La novità verrà introdotta, come da tradizione, in maniera graduale. Per candidarsi a metterci mani e tastiera per primi si può fare riferimento a questo link.

Fonte: www.corriere.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • TECNO
  • ABOUT
  • CONTACT