Home»World News»Asia»Pechino e lo smog: “restate in casa”. E c’è chi distribuisce aria pulita in lattina
Smog a Pechino
Smog a Pechino

Andrea Spinelli

Non c’è respiro per gli abitanti di Pechino, la capitale cinese avvolta ormai da tempo da una coltre di smog che copre persino la luce del sole.

Sballottati nella solita altalena mediatica “ora va meglio/no oggi no” i 19,6 milioni di abitanti di Pechino vivono una realtà drammatica: visibilità sotto i 200m, carenza di mascherine e aria irrespirabile talmente tanto che le autorità invitano tutti i cittadini a restare in casa in attesa di tempi migliori, che chissà quando arriveranno.

La situazione insomma è veramente paradossale: immaginate la spettralità di una megalopoli di oltre 19milioni di abitanti rinchiusi in casa perchè impossibilitati a respirare; dopo che i media cinesi hanno finalmente cominciato a parlare di inquinamento, il vaso di Pandora è stato definitivamente scoperchiato e gli allarmi sono diventati incessanti, persino quelli delle sobrie, autoritarie e burocratiche autorità cinesi.

I dati ufficiali sono tuttavia sono assolutamente inattendibili e bisogna cercare un po’ per trovarne di verosimili: secondo l’ambasciata americana a Pechino, ad esempio, il Pm2,5 sarebbe costantemente poco sotto la soglia dei 500ug/m3, mentre secondo altri sarebbero superiori, fino a 515ug/m3, livelli considerati da tutte le autorità come pericolosi.

Una situazione che ha costretto gli abitanti ad una vera e propria corsa alla mascherina antismog (o meglio, “mitiga” smog), ormai praticamente introvabili: le farmacie, comprese quelle online, hanno comunicato infatti di aver esaurito le scorte, scatenando una vera e propria “guerra”.

Il governo cinese invece ha chiuso temporaneamente 103 fabbriche e ha ritirato dalla circolazione il 30 per cento dei veicoli governativi per combattere l’alto tasso di inquinamento che, però, rimane sempre altissimo. Talmente tanto che il miliardario Chen Guangbiao si è messo a vendere aria pulita in lattina:

Se non iniziamo a prenderci cura dell’ambiente entro 20 anni i nostri figli potrebbero indossare a vita maschere antigas o camminare con bombole d’ossigeno. Ho lavorato nel settore della tutela ambientale per un decennio e conosco i pericoli dell’inquinamento. Più disastri si ripetono ogni anno. Nel 2012 non è finito il mondo ma se gli umani continueranno a sprecare risorse q questo ritmo penso che a breve arriverà il giorno del giudizio ha spiegato il miliardario cinese, che con l’offerta 2X1 vende a 5 yuan (circa 0.58 euro) lattine contenenti aria, pubblicizzate dallo slogan

Fatevi avanti, due lattine al prezzo di una – aria pulita gratis. Basta aprire e respirare! Vi mantiene la testa fresca per l’intera giornata!

Un’idea che l’eccentrico miliardario ha tuttavia “fregato” alla genialità napoletana: l’Aria di Napoli infatti è uno dei souvenair formata dall’ accorta miscelazione di aria di Posillipo (più ricca di ossigeno), aria del Vomero (con alte dosi di gas di scarico) e aria della Sanità (con più CO2, per l’elevato numero di abitanti per mq), per i nostalgici dell’aria della più bella città del mondo.

Fonte: www.ecoblog.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • WORLD NEWS
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT