Home»Ecologia»Agricoltura biologica»Torture agli animali dai rifornitori di Burger King, il video shock della Mercy for Animals

AlterEco

Dopo il video del maltrattamento degli animali registrato in un’azienda californiana che riforniva McDonald’s (la catena ha subito sospeso i rapporti con il macello incriminato), è la volta di un fornitore di formaggio di Burger King di finire nel mirino degli animalisti, infiltrati per registrare cosa avviene in questi lager (una di loro si è fatta assumere per alcuni mesi quest’estate).

Gli attivisti della Mercy for Animals, non nuova a questo genere di inchieste, hanno documentato delle atrocità ai danni delle mucche che non è il caso di finanziare acquistando prodotti da chi si rifornisce da simili aguzzini.

Questa volta non è un rifornitore di carne sotto accusa, ma un’industria casearia nello stato dell’Idaho: la Bettencourt Dairies. Gli animalisti hanno ripreso mucche stramazzate a terra, tempestate di pugni e di calci. I poveri animali, costretti in gabbie anguste, e anche questa è un’evidente violazione del benessere animale, non hanno modo di schivare i colpi e di proteggersi, appaiono terrorizzate, atterrite e sofferenti. Alla povera mucca indifesa viene torta persino la coda. Scene davvero cruente.

La violenza gratuita (ai danni degli animali d’allevamento lo è sempre) dell’inserviente è stata denunciata dalla Mercy for Animals che ha accusato di maltrattamento di animali anche un altro lavoratore della ditta ed il responsabile stesso. La Mercy for Animals chiede a Burger King di prendere posizione contro i fornitori che perpetrano queste violenze sugli animali.

E mentre gli americani, come fa notare GeaPress, sono ancora rimbambiti dalle scene bucoliche di mucche che brucano tranquillamente l’erba per produrre un latte sano e genuino da cui ricavare il formaggio, negli allevamenti i poveri animali vivono un inferno, con le mammelle gonfie che toccano il suolo e gli escrementi sotto il peso delle sprangate e le ossa rotte. Di seguito il filmato: attenzione le immagini sono molto forti e potrebbero urtare la vostra sensibilità. Qui una petizione da inviare a Burger King per chiedere maggiori controlli sui suoi fornitori.

La Burger King non ha contatti diretti con questa azienda ma usa il formaggio prodotto da un’altra azienda proprio con il latte proveniente dalla Bettencourt Dairies. Quest’ultima ha fatto sapere di essere dispiaciuta per quanto accaduto e di aver licenziato i dipendenti responsabili delle violenze, facendo installare delle videocamere di sorveglianza per scongiurare altri episodi simili.

Fonte: www.ecoblog.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • WORLD NEWS
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT