Home»Ecologia»Agricoltura biologica»Fatevi l’orto casalingo contro la crisi economica
Orto urbano

Beppe Grillo

Beppe Grillo ha una personale ricetta contro la crisi economica. Intendo oltre quelle che predica dal suo blog: affidarsi all’orto casalingo. A Marco e Giò, ieri su Radio Kiss Kiss durante la puntata di OOK ha infatti detto:

“Non ci sono ricette per il futuro, ci sarà una regressione tremenda con meno merci, meno soldi e una disoccupazione enorme. Però ci potrebbe anche essere un rovescio della medaglia ovvero meno costruzioni e questo significherebbe maggiore beneficio per l’ambiente. Saremo costretti a cambiare il nostro modo di pensare su cos’è il lavoro, cosa produrre e cosa non produrre, se fare o meno delle cavolate inutili. Non possiamo più costruire inceneritori o fare nuove ferrovie a debito, come è stato fatto finora. Da un mese e mezzo ho un pezzettino di terra nelle fasce delle alture di Genova che coltivo in segreto. L’ortocoltura prenderà sempre più piede e le città dovranno adeguarsi, come sta succedendo a Milano dove un albergo ha deciso di fare un orto sul tetto”.

Purtroppo l’agricoltura è uno di quei settori parecchio bistrattati dalla politica e anche dall’attuale governo, che come il precedente ha mostrato scarsa sensibilità per questo settore primario. Gli italiani, però, hanno già da tempo mostrato di avere il pollice verde e chi può e come può ha iniziato a autoprodurre sul balcone di casa, ma anche sul tetto o in giardino ortaggi e verdure. Per chi è alle prime armi consiglio di partire da Coltivare l’orto, un sito completamente dedicato. Ecco, magari la crisi economica e la recessione ci aiuteranno a essere un po’ più attenti alla spesa, alla produzione e al consumo.

Fonte: www.ecoblog.it

eBook

One Response to "Fatevi l’orto casalingo contro la crisi economica"

  1. Marcello Marani   6 gennaio 2012 at 02:49

    Già fatto da sempre perchè vivo in campagna, e pronto a condividere le mie esperienze di tecnica e di pratica con chiunque volesse collaborare alla cura dell’orto e degli animali da cortile.
    Inoltre quest’anno a seguito delle mie istruzioni, anche una figlia che vive a Londra ha comiciato a produrre sul terrazzo di casa odori, cicoria e zucchine, ed a Primavera vuole riprendere aggiungendo pomodori, peperoni, melanzane ed insalate, al posto dei fiori.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT