Home»Nonviolenza»Educazione»Apple “reinventa” i libri di testo e promuove il self-publishing
iBooks 2

Matteo Della Torre

Migliorare l’attività educativa con l’uso delle moderne tecnologie è stato uno degli obiettivi della vita imprenditoriale e della filosofia di Steve Jobs, sia alla Apple che alla NeXT. Dalla creazione nel 1984 del Macintosh, il primo computer per tutti, al lancio dell’iPad, dispositivo che sta rivoluzionando il nostro modo di leggere libri e giornali, Steve Jobs ha creduto nelle enormi potenzialità nascoste della tecnologia al servizio delle persone. Una tecnologia democratica, intuitiva e di facile utilizzo, una vera “bicicletta per la mente” capace di potenziare le capacità umane e favorire un’istruzione eccellente lungo tutto il percorso scolastico e universitario. 

Oggi la Apple continua nella direzione tracciata dal suo fondatore, scrivendo una pagina importante nella storia dell’innovazione tecnologica al servizio dell’istruzione.

Nel corso dell’evento “Apple in Education“, incentrato sul tema dell’istruzione, tenutosi a New York presso il Museo Guggenheim, Phil Schiller, Roger Rosner ed Eddy Cue hanno annunciato l’ultima rivoluzione Apple del mondo dell’educazione e dell’editoria. 

Oggi, ha dichiarato Schiller durante il keynote, la Apple “reinventa” i libri di testo scolastici. E lo fa lanciando tre applicazioni educative: la app gratuita iBook 2, che rende possibile la lettura di ebook interattivi e spettacolari, la app iTunes U, una versione della App iBook specifica per i corsi universitari o per le scuole superiori, che prevede l’interazione didattica dei docenti con gli studenti in un sistema interattivo di messaggistica e soprattutto iBooks Authors, un software per Mac Os X gratuito e semplice da usare per creare libri di testo didattici interattivi, che ricorda molto l’interfaccia utente delle due applicazioni di produttività della Mela, Pages e Keynote. 

Con il lancio di iBook Authors, Apple promuove il self-publishing. Finalmente è possibile rompere la dipendenza degli autori dalle case editrici. Non solo gli editori ma chiunque da oggi, in modo autonomo, può scrivere, impaginare facilmente ebook scolastici dall’aspetto professionale e ricchi di contenuti multimediali, saggi o romanzi da pubblicare in pochi step, anche se non proprio semplici, scegliendo di cedere l’opera a titolo gratuito o a pagamento, attraverso iTunes nell’iBookstore.

Libri di testo dalle elementari alle scuole superiori, sono disponibili nella sezione specifica denominata Textbook.

Il mondo dell’editoria e dell’educazione italiana saprà raccogliere il potenziale racchiuso nella proposta tecnologica educational di Cupertino per innovare una scuola e una università spesso anacronistiche e noiose verso metodi educativi più stimolanti e coinvolgenti?

Fonte: www.uomoplanetario.org

eBook

2 Responses to "Apple “reinventa” i libri di testo e promuove il self-publishing"

  1. Matteo   20 gennaio 2012 at 20:51

    E’ proprio quello che è emerso nel corso del keynote di ieri. Schiller, con un pò di retorica sulla buona educazione della scuola, ha evidenziato l’importanza fondamentale di riempire di alti contenuti gli strumenti innovativi che la moderna tecnologia può offrire ad una scuola così bisognosa di nuova linfa e nuove coordinate per delle lezioni non più eterodirette e dal flusso unidirezionale, ma con docenti che, abbandonata la vecchia lezione frontale, guidino nel nuovo ruolo di facilitatori le scoperte individuali ed indipendenti degli allievi assecondando i loro interessi attuali. C’è quindi da augurarsi che il cambio di strumenti, anche tecnologici, possa significare un deciso cambio di paradigma educativo.

  2. Igor   20 gennaio 2012 at 19:17

    Non dimentichiamoci dei contenuti delle attività didattiche e delle finalità e strategie dell’apprendimento che sicuramente superano l’importanza delle modalità di apprendimento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • NONVIOLENZA
  • TECNO
  • ABOUT
  • CONTACT