Home»Ecologia»RESPONSABILE DELLA CAMPAGNA CLIMA DI GREENPEACE BANDITO DA ROMA
Salvatore Barbera (in primo piano)

Greenpeace

A seguito dell’azione pacifica di Greenpeace avvenuta stamattina a Roma davanti a Palazzo Chigi, otto attivisti dell’organizzazione sono stati denunciati per manifestazione non autorizzata e trattenuti in commissariato fino alle 16:00 di questo pomeriggio. Per uno di loro, il responsabile della campagna Clima e Energia, Salvatore Barbera, il Questore impone anche il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Roma per due anni. Barbera, 32 anni di Pistoia, è da molti anni attivista dell’organizzazione ambientalista e negli ultimi cinque anni è stato impegnato a tempo pieno nello sviluppo di varie campagne internazionali di Greenpeace. Il foglio di via viene motivato con il reiterarsi del reato di manifestazione non autorizzata, in particolare per i vari blitz non violenti ai quali Barbera ha partecipato durante la campagna per il Referendum sul nucleare dello scorso giugno.

«Opporsi ai rischi che il nucleare inevitabilmente pone alla nostra sicurezza, così come denunciare l’impatto che i cambiamenti climatici stanno avendo in termini di vite umane e di costi per la società, è un atto dovuto di responsabilità civile, che non può in nessun modo essere accostata ad attività criminali. La stessa responsabilità che il Governo ed il ministro dell’Ambiente Clini dovrebbero dimostrare a Durban, prendendo a nome dell’Italia una posizione forte ed ambiziosa per la salvaguardia del clima e il rinnovo del protocollo di Kyoto» commenta Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia. 

Fonte: www.greenpeace.org/italy

eBook

3 Responses to "RESPONSABILE DELLA CAMPAGNA CLIMA DI GREENPEACE BANDITO DA ROMA"

  1. ubik   18 aprile 2012 at 21:01

    haha ancora con sta storia di greenpeace, exxon, rockefeller? ma perfavore… cominciate a farvi un corso intensivo di validazione delle fonti.

    E affermare che i cambiamenti climatici non esistono è semplicemente negazionismo scientifico, studia un pò di più che a settembre ci risentiamo.

    p.s. sea shepeard è buona solo a buttare nel cesso soldi, non ci starei tanto dietro

  2. Matteo   10 dicembre 2011 at 14:56

    Il riscaldamento globale esiste! E’ una evidenza scientifica confermata da innumerevoli esperti e sostenuta a gran voce proprio in questi giorni dai climatologi della NASA che per la sua autorevolezza scientifica non può essere di certo confusa con un gruppo fricchettoni ecologisti.
    Legga e si informi correttamente.

    http://www.uomoplanetario.org/2011/12/e-due-la-nasa-prende-di-nuovo-a-sberle-scientifiche-obama-stavolta-sul-clima/

  3. PIERO IANNELLI   7 dicembre 2011 at 10:08

    Avvisate gli attivisti che non c’è nessun riscaldamento globale.
    … Con l’occasione sarebbe da chiedere lumi riguardo quanto leggo..

    La Exxon suona Greenpeace come un violino

    http://ambientalismodirazza.blogspot.com/2009/07/la-exxon-suona-greenpeace-come-un.html

    LA FAMIGLIA ROCKEFELLER, AZIONISTA DI EXXON, FINANZIA GREENPEACE

    http://www.informarmy.com/2010/07/la-famiglia-rockefeller-azionista-di.html

    Ad esempio ho letto di recente che a Greenpeace, con un budget annuale di 270 mln di dollari, ne servono 700.000 al giorno per esistere. In un modo che non so se considerare ipocrita o paradossale, nella lista dei donatori compaiono molte fondazioni di ricchissime dinastie proprietarie di mezzo mondo, oltre ad un notevole numero di “consumisti” di professione, cantanti, attori e star di vario genere. Pare proprio che combattendo a spada tratta un certo sistema, qualcuno sia in procinto di accoppare la propria gallina dalle uova d’oro. O forse no, alla gallina basta far finta di suonargliele per continuare ad esistere..

    http://www.climatemonitor.it/?p=12069

    Mi chiedevo se ancora vanno a carbone, tanto leggo e riporto:
    “GRENNPEACE” pensasse anche ai SUOI servers alimentati da una CENTRALE A CARBONE in Virginia!!”..

    http://www.ecologiae.com/greenpeace-facebook-carbone/21407/

    Sarebbe bene che scendessero dai lampioni e si dedicassero alle balene:

    Il capitano Paul Watson della Sea Sheperd:
    Bisogna rivelare la frode ad opera di Geenpeace sul salvataggio delle balene..

    .. La Fondazione Greenpeace, di cui sono stato un co-fondatore nel 1972, oggi non è altro che una organizzazione multimilionaria di tipo buonista… Greenpeace è una macchina pubblicitaria diabolica la quale si serve dei media e della psicologia per fare soldi…

    http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=4368

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • NONVIOLENZA
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT