Home»Foto»iOS 5 vs Android 4: sfida fra i sistemi operativi per smartphone più diffusi
iOs vs Android

Quali sono le caratteristiche in cui uno è meglio dell’altro? E soprattutto, qual è il sistema operativo migliore?

Silvio Gulizia

A distanza di un mese e poco più dall’uscita delle nuove versioni dei sistemi operativi mobile di Google e Apple abbiamo deciso di assegnare i voti per vedere chi ha lavorato meglio. Abbiamo deciso di confrontare i sistemi grezzi così come forniti da Cupertino e Mountain View. Non sono state quindi prese in considerazioni app aggiuntive né trick, così come non abbiamo considerato l’hardware. In alcuni casi il giudizio è soggettivo (semplicità, eleganza, abitudini..), ma abbiamo cercato di restare imparziali (e prima che tu possa protestare, tieni presente che chi scrive ha usato Android fin dalla prima release).

Il risultato l’abbiamo scoperto alla fine del confronto, e là lo trovate. 

Schermo bloccato: iOS

Entrambi hanno i comandi per la musica. Android permette lo slide-to-camera direttamente. iOS richiede un doppio click del bottone home, però in più ha le notifiche sul lock screen.

iOS – Android: 1-0

Desktop: Android

Entrambi hanno le cartelle per raggruppare le app. Android consente di utilizzare diversi widget e porre sui desktop solo le app che utilizziamo più di frequente, lasciando le altre nel drawer.

iOS – Android: 1-1

Messaggi: iOS

Non ha le faccine, ma l’interfaccia di iOS è molto più gradevole. Ed evita il volto bianco dei contatti senza faccina. iMessage è una funzione in più che però funziona solo fra iDevice. Dalla schermata messaggi iOS consente oltre alle chiamate anche le videochiamate via Facetime. 

iOS – Android: 2-1

Chiamate e contatti: pari

L’app per le chiamate di Android è molto scenografica: i preferiti hanno pure l’immagine e i contatti sono aggiornati con l’ultimo post su Twitter o Facebook. Durante la chiamata però iOS offre una gestione delle funzioni più semplice. 

iOS – Android: 3-2

Mail: pari

Android consente di aggiungere allegati mentre su iOS, che ha le notifiche push a schermo pieno anche bloccato, occorre cercare prima l’allegato e comporre poi la mail. Android ha in più Gmail preinstallata. 

iOS – Android: 4-3

Tastiera: iOS

Android consente di accedere ai numeri e alla punteggiatura da un’unica tastiera. In iOS però puoi scrivere senza mettere gli apostrofi e migliori predizione e correzione automatica. Inoltre sui tablet ha tasti meglio organizzati e tastiera separabile per scrivere con i pollici. 

iOS – Android: 5-3

Comandi Vocali: Android

Android ha la dettatura parola per parola. iOS Siri, che è anche meglio dei comandi vocali di Google. Però non si può ancora usare in italiano. Lo sarà nel 2012: allora su questo punto cambieremo il risultato. 

iOS – Android: 5-4

Notifiche: iOS

Con Android è possibile sincronizzare tutte le app con un solo tap. In questo caso ogni mail, tweet, messaggio e via dicendo viene notificato in modalità push.

iOS non ha un unico comando per sincronizzare tutto, ma ha un centro notifiche migliore e ha le notifiche push a schermo intero e sul lock screen. 

iOS – Android: 6-4

Fotocamera/Videocamera: Android

iOS offre messa a fuoco toccando lo schermo, miglioramento automatico delle foto, ritaglio e correzione occhi rossi. Android già in fase di scatto consente di bilanciare il bianco, l’esposizione, scegliere un tipo di scena, le dimensioni della foto e impostare la messa a fuoco. Inoltre Android permette già di fare le foto panoramiche (in iOS è possibile solo con un trick). 

iOS – Android: 6-5

Foto/videoritocco: Android

Android stravince, offrendo tutte le più comuni operazioni di fotoritocco, dagli effetti al controllo di luminosità e colore. Consente pure di creare video a partire dalle foto, aggiungendo musica ed effetti. iOS offre solo la possibilità di miglioramento automatico e slideshow. 

iOS – Android: 6-6

Galleria foto: pari

Android integra le foto di Google Plus, ossia quelle salvate su Picasa. Photos si sincronizza con iPhoto. A ognuno il suo. 

iOS – Android: 7-7

Orologio: iOS

Oltre alla funzione allarme, offre la possibilità di vedere gli orari di altri paesi e le funzioni timer e conto alla rovescia. 

iOS – Android: 8-7

Calcolatrice: iOS

Il pannello avanzato di Android non ha le funzioni di base che offre iOS (mc, m+, m-, mr). 

iOS – Android: 9-7

Calendario: Android

iOS non consente la visione degli impegni settimanale, sostituita dalla lista degli impegni. E non offre la ricerca all’interno dell’app (gli eventi possono essere cercati però in Spotlight). Vittoria d’un soffio, perché il calendario di Android è solo quello di Google. 

iOS – Android: 9-8

Impostazioni: iOS

Android offre un numero di opzioni in più, ma iOS è più semplice e rapido da gestire. Peccato che manchino shortcut per attivare e disattivare bluetooth e wi-fi, che invece Android offre con i widget. 

iOS – Android: 10-8

Libri: pari

Se iBook fosse stata preinstallata, avrebbe vinto iOS. La consideriamo parte del sistema solo perché la prima volta che apriamo l’App Store ne viene proposta l’installazione. Libri di Android è preinstallata e ha qualche opzione in più per la visualizzazione, ma manca del segnalibro (anche se si riapre dove abbiamo interrotto la lettura) e della sincronizzazione di questo. 

iOS – Android: 11-9

Mappe: iOS

Maps su iOS consente di condividere la propria posizione via mail, Twitter o messaggio. Utile per farsi trovare dagli amici. Con Android occorre passare per Latitude e Google Plus. Vince iOS per questo, anche se Google consente di usare le mappe salvate. Quando quelle indoor saranno disponibili per l’Italia sarà un pareggio. 

iOS – Android: 12-9

Musica: iOS

Android 4.0 include il nuovo servizio Google Music, ma non è ancora disponibile per l’Italia, anche se si può abilitare con un trick. Consente di sentire via streaming tutta la nostra collezione di musica (max 20 mila brani).

Dall’altra parte, oltre alla funzione iPod, c’è iTunes: sulla carta vince Android, nella realtà iOS, almeno per ora. 

iOS – Android: 13-9

Connessioni e backup: pari

iOS non permette di trasferire file via Bluetooth se non attraverso applicazioni aggiuntive. Entrambi offrono backup nel cloud, ma iCloud è personalizzabile. 

iOS – Android: 14-10

Navigazione: Android

Se la Bussola di iOS è molto comoda su Maps, Android offre con Navigation una vera e propria alternativa al Tom Tom (ha anche le indicazioni vocali e la visione della strada). 

iOS – Android: 14-11

Browser: iOS

Safari ha un sistema di zoom che non gestisce il testo sulla base dello zoom, risultando in questo modo scomodo da usare per esempio sui forum. Si risolve in buona parte con Reader. La Reading List permette di archiviare testi da leggere dopo. Android formatta meglio le pagine e consente di archiviarle per la lettura off line. La differenza la fa Reader. 

iOS – Android: 15-11

Multitasking: Android

Con iOS basta un doppio click del bottone Home per passare da una all’altra, ma per chiuderle occorre una lunga pressione e poi un click sul meno. Con Android tenendo premuto Home compaiono le preview delle app aperte e per chiuderle basta tirarle via. 

iOS – Android: 15-12

YouTube: Android

Offrono entrambi le stesse opzioni. Android in più consente di registrare un video partendo dall’app e di fare ricerche per categorie. 

iOS – Android: 15-13

App Store vs Android Market: Android

Con l’ultima versione del proprio Market Android offre una serie di opzioni in più per scoprire le app presenti. E non si chiude dall’app ogni volta che ne installa una. Sottolineiamo che non prendiamo in considerazione quali e quante app ci sono a disposizione per assegnare il punto. 

iOS – Android: 15-14

Ricerche: iOS

Android ha un’app per cercare nel web e un widget che di default cerca in web e telefono. Spotlight permette di fare ricerche in tutte le app, mail incluse. Forse pesano le attese, ma in questo campo Google se non stravince perde .

iOS – Android: 16-14

In più per iOS: +5

Dizionario integrato, abbreviazioni per la tastiera, Reminder per ricordarsi gli appuntamenti e Note. Newstand per organizzare la propria edicola. 

iOS – Android: 21-14

In più per Android: +3

Le app Google Talk, Latitude e Luoghi preinstallate. 

iOS – Android: 21-17

Il vincitore: iOS

iOS batte Android 21 a 17. Se il sistema operativo di Apple primeggia solo di due punti nel confronto fra le app di base (colpa di Google, che non batte Spotlight), la differenza Apple la fa con le funzioni in più che include, come abbreviazioni e dizionario.

Fonte: www.wired.it

eBook

One Response to "iOS 5 vs Android 4: sfida fra i sistemi operativi per smartphone più diffusi"

  1. ion   3 gennaio 2012 at 03:00

    nella maggior parte dei casi hai dato il punto a ios 5 quando era per android… poi si vede proprio che non conosci un android… ricontrolla tutto prima di fare figuracce!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • TECNO
  • ABOUT
  • CONTACT