Home»Articoli»Gli italiani e l’analfabetismo di ritorno
Analfabetismo

Tullio De Mauro: cresce l’analfabetismo di ritorno. 

Cesarezac

Il prof. Tullio De Mauro, illustre italianista, anche quest’anno, ci informa che la situazione della cultura nel nostro Paese è assolutamente vergognosa: oltre il 71 per cento degli italiani è poco più che analfabeta.

Questo fenomeno è alla base anche dell’impossibilità di sostenere una politica razionale. La democrazia con una popolazione in questo stato, non può funzionare e le conseguenze del suffragio universale sono necessariamente quelle che sono.

Si parla spesso di “fuga dei cervelli”, un po’ con disappunto ma molto con compiacimento, con la pia illusione che gli italiani siano colti e intelligenti. In realtà non si tratta di fuga di cervelli che non si vede da dove dovrebbero sortire ma di pochi diplomati e pochissimi laureati che cercano all’estero sbocchi per un lavoro decente. Bisognerebbe invece preoccuparsi per un’eventuale “fuga di asini” poiché se si avverasse tale ipotesi, in Italia rimarremmo davvero in pochi.

Fonte: www.agoravox.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT