Home»Ecologia»Dopo la Barbie anche i Transformers diventano bio

Contro la deforestazione

Scossi da Greenpeace, anche i produttori di giocattoli assumono una coscienza ambientale.

Alessio Lana

Giocare consapevole. Questo sarà lo slogan dei bambini del terzo millennio dopo che una nuova ondata di coscienza ecologica sta investendo tre grandi produttori di giocattoli, Hasbro, Lego e Mattel, che hanno rescisso i loro contratti con la Asia Pulp & Paper (APP), colosso indonesiano che ogni anno produce circa 15 milioni di tonnellate tra carta e cartone depredando le foreste pluviali. 

Hasbro ha poi diffuso un documento in cui pretende dai terzisti la certificazione di provenienza del legno da carta, una richiesta che dovrebbe mettere in ginocchio le aziende che si fanno carico della deforestazione illegale. 

Come riportato dagli ambientalisti anche Cartamundi, il produttore leader mondiale di carte da gioco, ha abbondato la APP mentre il gruppo bancario ING ha cessato di fornire servizi finanziari a una delle aziende di APP. In Olanda si è arrivati addirittura a vietare la pubblicità del gruppo cartario, reo secondo il garante per la pubblicità di realizzare spot in cui si mostra un’azienda che si preoccupa per l’ambiente mentre sarebbero ingannevoli e violerebbero la legge. 

La storia era iniziata con la Mattel, accusata da Greenpeace di contribuire alla deforestazione. Attraverso la campagna Ken molla Barbie, nel giugno scorso gli ambientalisti avevano diffuso video, mail e messaggi sui social network, spingendo i netizen a chiedere all’azienda una maggiore tutela ambientale. 

Una battaglia riuscita che dopo la bambolona bionda e i nerboruti robottoni ha coinvolto anche la Lego che, come riportato dagli ambientalisti” non prenderà in considerazione di riallacciare i rapporti commerciali con APP fino a quando quest’ultima non si impegnerà seriamente a proteggere le foreste indonesiane”. 

La battaglia è vinta ma la guerra contro i predatori del verde è ancora in corso.

Fonte: www.wired.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT