Home»Articoli»Nuova aria alle radici e ai cervelli
Nuova aiuola per i lecci di Piazza Umberto I

Matteo Della Torre

Un nuovo modello di città, basato sui moderni principi di ecologia urbana, necessita, tra le altre cose, di un nuovo modo di concepire il verde pubblico. Ciò è particolarmente urgente nella mia città, San Ferdinando di Puglia, il cui verde urbano versa in una situazione di grave arretratezza, sia in merito alla sua quantità che alla qualità ed accessibilità. 

Questa condizione ha determinato quel degrado dell’ambiente urbano soffocato dal cemento, che abbiamo più volte denunciato.

Basterebbe guardarsi intorno per notare una presenza di verde pubblico insufficiente, banale nella progettazione, senza qualità e standardizzato secondo modelli progettuali superati.

Ai politici che hanno ventilato l’idea, improbabile e fumosa, di “rifare il salotto buono della città”, suggeriamo di scendere con i piedi per terra e cominciare ad osservare lo stato pietoso delle aiuole dei lecci che contornano piazza Umberto I. Quei poveri alberi annegano nel cemento quasi fino al colletto del tronco, compresso in “aiuole Zen”, come in una ridicola astrazione della natura. Quel poco di terra rimasta è divenuta asfittica e dura come pietra.

E allora perché non dare aria alle radici dei nostri alberi (come si vede nel nostro fotomontaggio dell’aiuola di un albero di Piazza Umberto I) e ancor prima ai cervelli dei nostri politici? A loro diciamo che una nuova politica di inverdimento diffuso comincia dalla valorizzazione del poco verde presente nella nostra realtà urbana e che questo processo virtuoso potrà aver luogo soltanto se i nostri politici cambieranno radicalmente la loro concezione complessiva del verde urbano. Cambiare il volto della nostra città è possibile. Incominciamo ripensando il verde pubblico, così necessario alla salute psicofisica dell’uomo e del cittadino attivo e consapevole di domani.

Nuova aiuola per i lecci di Piazza Umberto I

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • LOCAL
  • ABOUT
  • CONTACT