Home»Ecologia»Lego: la difesa delle foreste un mattoncino alla volta
Mattoncini Lego

Chiara Campione*

Solo un mese fa Ken ha mollato Barbie e noi l’abbiamo aiutato a denunciare il ruolo di Mattel nell’accelerazione della deforestazione in Indonesia. Ma nel nostro rapporto, l’azienda produttrice della bionda più famosa del mondo era in compagnia di altre multinazionali come Hasbro, Lego e Disney. Tutte queste aziende, infatti, acquistano carta per il packaging dei propri prodotti dal più noto criminale forestale: APP (Asian Pulp and Paper).

Proprio oggi Lego ha annunciato formalmente una nuova politica per la produzione del proprio packaging e in particolare:

Ha interrotto i propri rapporti commerciali con APP e tutte le aziende ad essa legate;

– Non prenderà in considerazione di riallacciare i rapporti commerciali con APP fino a quando quest’ultima non si impegnerà seriamente a proteggere le foreste indonesiane invece di convertirle in carta straccia. Lo stesso impegno viene richiesto all’azienda in termini di protezione della biodiversità e rispetto dei diritti delle popolazioni locali.

Ma non finisce qui. Lego si è impegnata ad assumere un ruolo di leadership nella sostenibilità del packaging riducendo drasticamente la quantità di carta per le proprie confezioni, massimizzando le percentuali di fibre riciclate e certificate FSC.

Quindi…… Aspettate un attimo…

Essere amici delle foreste e produrre packaging è possibile!

Il lume della ragione guiderà le future scelte di Mattel, Hasbro e Disney?

Una prima importante vittoria per la nostra campagna.

Ma non ci fermeremo fino a quando tutte le aziende coinvolte non saranno più un rischio per le nostre preziose foreste e il cuore infranto di Ken non troverà pace.

* Greenpeace, responsabile della campagna Foreste

Fonte: www.greenpeace.org/italy

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT