Home»Articoli»Bruno Vespa e Aldo Forbice, se questo è servizio pubblico

Vespa - Forbice

Gennaro Carotenuto

RCTV, il canale venezuelano golpista, che aveva appoggiato e per alcuni orientato il colpo di stato dell’11 aprile 2002 a Caracas e che lo aveva seguito festeggiandolo secondo per secondo, quando questo fallì e il legittimo presidente Hugo Chávez si reinsediò a Miraflores, non diede la notizia e mandò per ore in onda cartoni animati, segnando una delle pagine più ignominiose della storia del giornalismo mainstream.

Siccome spesso la storia si ripete in farsa nella serata del quorum sui referendum Bruno Vespa non ha trovato di meglio che dedicare la puntata al delitto di Avetrana e altri crimini a sfondo sessuale insoluti. Intanto il conduttore del radiofonico Zapping, Aldo Forbice, si dedicava a insultare gli ascoltatori che gli pagano lo stipendio con affermazioni tipo quella che gli unici elettori intelligenti sono stati i calabresi che hanno votato (un po’) meno.

E’ necessario una volta di più ricordare che queste non sono libere espressioni di pensiero o scelte autoriali, ma sono crimini tanto più gravi perché in onda sul servizio pubblico. Chi scrive è dubbioso sulla riformabilità del servizio pubblico stesso ma non è possibile nascondersi dietro un dito e non c’è appeasement possibile: non c’è altra possibilità che cacciare a pedate questi disinformatori di professione.

Fonte: www.gennarocarotenuto.it

eBook

2 Responses to "Bruno Vespa e Aldo Forbice, se questo è servizio pubblico"

  1. Matteo   16 settembre 2011 at 13:56

    Condivido pienamente il suo pensiero.

  2. jim   16 settembre 2011 at 13:38

    Questo pseudo-giornalista è una persona ignobile. Le campagne di Zapping, che per altro condivido pienamente nelle intenzioni, vengono sbandierate da questo faziosissimo soggetto solo per ammantarsi di un’aurea di umanità alto senso civile di cui è assolutamente privo. La prova provata? Qualche giorno fa l’ho sentito aggredire, insultare ed infine zittire in malo modo una donna che, commentando l’infelice battuta di Sacconi sulla violenza ad alcune suore, lamentava di sentirsi profondamente indignata e offesa perchè lei stessa era stata vittima di una violenza in giovane età. Se mai ce ne fosse stato bisogno Aldo Forbice si è dimostrato ancora una volta una persona oscenamente insensibile, pervasa da un furore partigiano che nemmeno in Fede è così plateale, insopportabilmente arrogante e villano, alla faccia dei suoi sproloqui sulla dignità della donna. Ho cambiato immediatamente frequenza perchè l’idea di ascoltare anche solo per un altro secondo questo rifiuto dell’umanità mi dava il voltastomaco. Io spero che i vertici della RAI si rendano conto che un tale soggetto nuoce gravemente all’immagine del servizio pubblico, in particolar modo a quello offerto dalla radio che, da sempre, è considerata un esempio di imparziale pluralismo e adottino le logiche conseguenze.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT