Home»Ecologia»Agricoltura biologica»Troppi agenti chimici e le angurie diventano deformi e esplosive

Anguria esplosa

Più che campi di angurie, sembrano campi di battaglia. Gli agricoltori cinesi erano convinti di aver trovato il modo di far crescere velocemente i loro frutti e quindi di ottenere un guadagno extra, ma si sono trovati con le campagne devastate e il raccolto da buttare. Anzi, da dare in pasto a pesci e maiali.

La notizia, diffusa dalla televisione di stato cinese CCTV, racconta l’esperienza di alcuni agricoltori della zona di Danyang, nella provincia cinese dello Jiangsu, nell’est del Paese. I contadini hanno abusato di forchlorfenuron – una sostanza chimica che accelera la crescita delle piante – spruzzandolo sui campi principalmente durante il periodo delle piogge e per un tempo eccessivo rispetto al normale. Il risultato è stato «esplosivo»: in senso letterale. Le angurie sono deformi, fibrose e presentano i semi di colore bianco, invece del solito colore nero. Il servizio della tv cinese descrive le campagne intorno a Danyang come «infestate da mine terrestri». «In una sola mattina ho contato 80 angurie esplose – racconta Liu Mingsuo, un agricoltore di Danyang – nel pomeriggio erano diventate 100. Due giorni dopo, ho smesso di contarle: erano troppe». Liu però non è l’unico: «Ci sono almeno altre 20 fattorie colpite da questo fenomeno, per un totale di 45 ettari di terreno». I resti delle angurie esplose sono stati usati per nutrire pesci e maiali.

Le autorità cinesi non vietano l’uso del forchlorfenuron, impiegato anche negli Stati Uniti in particolare nella coltivazione di kiwi e uva, ma l’inchiestta della CCTV dimostra come sia comune in Cina abusare di agenti chimici sia legali, sia, talvolta, illegali come pesticidi e fertilizzanti. Inoltre, il governo cinese ha espresso preoccupazione sull’abuso di additivi impiegati nei cibi, come tinture e dolcificanti, utilizzati sempre con lo scopo di rendere i prodotti più appetibili al pubblico e, di conseguenza, di incrementare le vendite. Secondo Feng Shuangqing, professore alla China Agricultural University, questo problema dimostra come la Cina abbia bisogno di migliorare la normativa in materia di agenti chimici utilizzati in agricoltura e di tutelare la salute dei cittadini.

Fonte: www.corriere.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • NONVIOLENZA
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT