Home»Ecologia»I pazzi siete voi: 4 ragazzi chiusi nel bunker antinucleare

I pazzi siete voi

Alessandra Mazzilli, redattrice di uomoplanetario.org oggi è entrata nella casa antinucleare con altri 3 ragazzi (Pierpaolo, Luca e Giorgio). Si priveranno per un mese della loro libertà. Vivranno rinchiusi in un rifugio come se fosse esplosa una centrale nucleare. Al chiuso, niente cibi freschi, solo internet per comunicare. Sono un gruppo di ragazzi e ragazze con un obiettivo: convincere le persone a votare Sì al Referendum del 12 e 13 giugno. La loro protesta ha un nome: “I pazzi siete voi”.

Alessandra, Pierpaolo, Luca e Giorgio vivranno sulla propria pelle l’esperienza di un rifugio anti-radiazioni, come succede ai loro coetanei nel distretto di Fukushima. Seguiranno precise regole di radioprotezione: porte e finestre sigillate, niente insalata, niente latte, formaggio, carne o pesce freschi. Solo internet.

È un atto estremo per difendere il proprio futuro. Non usciranno fino al giorno del Referendum, quando il nucleare potrà essere bloccato per sempre dalla volontà dei cittadini.

Alessandra Mazzilli - Primo giorno

 

Voi che minimizzate il disastro di Fukushima. Voi che pensate al vostro tornaconto personale – dicono i ragazzi nel loro video manifesto – alla faccia dell’interesse della comunità. Siete pazzi pericolosi. […] Vogliamo parlare ai ragazzi come noi… questa battaglia riguarda tutti. Diffondete i nostri messaggi, organizzatevi, inventatevi una vostra azione. La nostra protesta dovrà crescere ogni giorno di più.”

I ragazzi comunicheranno con l’esterno tramite il sito web www.ipazzisietevoi.org, i propri profili Facebook, video messaggi su Youtube e Twitter. Racconteranno giorno dopo giorno la loro vita da rinchiusi: divisione dei compiti, problemi, paure, discussioni. Ci sarà un streaming dal rifugio 24 ore su 24.

Chiederanno a tutti i visitatori del sito di firmare il proprio impegno contro il nucleare, partecipando alla petizione “Io non sono pazzo. Voto Sì”.

Greenpeace sostiene questi ragazzi e gli ha fornito tutti gli strumenti per organizzare la loro protesta. Di fronte a un governo che vuole rubarci il referendum e toglierci la possibilità di scegliere un atto estremo come quello di rinchiudersi in un rifugio è più che mai necessario.

I pazzi non sono loro, i pazzi sono quelli che dopo Cernobyl e Fukushima continuano a vedere il futuro nel nucleare.

I sito uomoplanetario.org seguirà passo passo e quotidianamente la vita all’interno del bunker antiatomico raccogliendo le riflessioni di Alessandra e degli altri volontari. Stay tuned!

eBook

5 Responses to "I pazzi siete voi: 4 ragazzi chiusi nel bunker antinucleare"

  1. Andrea   12 maggio 2011 at 19:58

    e poi dicono che i ragazzi di oggi non hanno ideali ed onestà intellettuale! per fortuna chi giudica, spesso prende spunto dai PROPRI limiti! bravi ragazzi siamo dalla vostra parte (quindi anche dalla nostra!!).

  2. Giuseppe   12 maggio 2011 at 18:27

    Ma andate a lavorare … LAVORARE
    Insomma, far qualcosa nella vita.

    Un mese chiusi in casa come sorci a mangiar scatolette ed a chattare su facebook ….. siete proprio degli alienati

  3. sasa   12 maggio 2011 at 17:30

    Bravi ragazzi, bellissima idea. è bello sapere che in giro ci sono giovani come vuoi che coniugano impegno e creatività, questo significa che niente è perduto e tutto può cambiare. In bocca al lupo.

  4. Antonella Miccolis   12 maggio 2011 at 15:41

    Aleeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!! Oh mio dio oh mio dio oh mio diooooooooooo!!!!! N so k cazzo dire!!!!! oh mio dioooo!!!!!! L’ho appena saputo, lo sa anke simona k t ha vista in tv (tg3) , jessica è impazzita qnd l’ha visto….6 1 grande ale!!!! Ho chiamato anke lucia….mado ale!!!! cmq siete davvero dei grandi tutti…gran fegato complimenti! Ale x qualsiasi cs contatta…compagnia e cazzate!!! (sidneysmith@hotmail.it) tvb davvero!!!!

  5. Marco Silvi   12 maggio 2011 at 14:12

    Ragazzi siete fantastici e giustamente carichi di una sana follia!
    Anche io sono un ragazzo di 22 anni a cui non vanno giù i molti
    falsi sorrisi e rasserenamenti riguardo alla situazione attuale, che ci propinano coi media. Tanto per fare un piccolo esempio guardate gli effetti della para-campagna mediatica fatta sul terremoto di Roma dell’11 maggio; ho sentito di molte persone che, per “sicurezza-non-si-sa-mai”, hanno passato al Circo Massimo la nottata… Questo è il potere della paura attraverso i media, pensa per ciò che riguarda il nucleare… Infatti sui tg ora del Giappone non se ne sa più niente guarda caso…
    Vabbè, cmq se volete farvi due chiacchiere con qualcuno per non impazzire fatevi vivi! marcosilvi1307@hotmail.com, così se volete vi dico qualche tecnica di meditazione per ammazzare il tempo e l’ansia.
    Baci e abbracci

    Marco

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • LOCAL
  • ABOUT
  • CONTACT