Home»Ecologia»Agricoltura biologica»Coltiviamo le città
Coltiviamo la città

Secondo i dati delle Nazioni Unite, dal 2009 più della metà della popolazione mondiale vive in aree urbane. Nel 2050 si stima che saremo 9,1 miliardi, 6,3 dei quali vivranno nelle città. Il parziale abbandono delle campagne, però, non deve necessariamente significare l’abbandono di una cultura agricola. Le città sono riserve di verde e il verde cresce ovunque, sui balconi, ne i cortili dei condomini, nei parchi; aspetta solo che qualcuno si armi di vanga e buona volontà per sfruttarlo al meglio.

Del resto, coltivare le città non è una pratica utopistica, ma già svolta in molte parti del mondo, da diversi anni e che può essere affrontata in vari modi – come spiega Carlo Bogliotti, governatore di Slow Food Italia, e firma di un articolo che trovi su Wired in edicola – dal piano urbanistico che prevede spazi dedicati alla coltivazione privata al più piccolo degli orti in vaso.  Alcuni esempi: i giardini di Naerum Vaenge sono un insediamento residenziale a nord di Copenhagen dove ci sono 50 orti privati. New York ha lanciato GreenThumb, una rete di 600 orti collettivi. L’Avana, nel 1989, affrontò la più grave crisi economica della sua storia, sfruttando gli spazi marginali della città per le coltivazioni.

In che modo incide l’orto urbano nell’ecosistema cittadino? Oltre a procurare cibo locale, abbellisce un quartiere, fa risparmiare in emissioni di C02 legate al sistema della distribuzione del cibo, mitiga i rumori e avvicina le nuove generazioni agli anziani. Slow Food si preoccupa di divulgare la cultura degli orti urbani con il programma Orto in condotta, ad esempio, che ha dato vita a oltre 300 orti scolastici in tutta Italia, e nel 2009, per aiutare le popolazioni dell’Abruzzo colpite dal terremoto, con 10 Orti per 10 Tendopoli.

Ma come si diventa agricoltori di città? In che modo posso sfruttare un appezzamento di verde fino a doggi inutilizzato? Segui i consigli di Wired.

Fonte: www.wired.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT