Home»Ecologia»Scatta l’ora della Terra. Il mondo al buio per 60 minuti
Earth Hour

Non c’è solo l’ora legale. A scattare stasera è anche “L’ora della Terra“, il grande evento globale promosso dal Wwf per sollecitare un maggiore impegno nella lotta al cambiamento climatico. Per un’ora, dalle 20.30 alle 21.30, si spegneranno i luoghi simbolo e gli edifici privati in più di 130 paesi del mondo per quello che gli organizzatori definiscono un “giro del mondo a luci spente“. Si parte alle 20.30 italiane e a seguire, al riaccendersi di un fuso orario, si spegnerà quello successivo. Il messaggio che vogliono mandare gli organizzatori è chiaro: l’Italia e il mondo sostenibili e a emissioni zero “non sono una chimera, ma una realtà possibile”.

Nel mondo, fa sapere il Wwf, hanno già aderito “migliaia di città in oltre 131 paesi”, che spegneranno monumenti simbolo come la Tour Eiffel, la Porta di Brandeburgo, il ponte sul Bosforo, le Kuwait Towers. In Italia, invece, hanno aderito “oltre 100 comuni, decine di imprese, migliaia di cittadini” che si sono registrati sul sito o hanno partecipato alle molte iniziative organizzate on-line su www.wwf.it, compresa quella lanciata in collaborazione con Republica.it  “Ciak! Si gira la tua azione per il pianeta” .

L’evento vede tra l’altro l’alto patrocinato dalla Presidenza della Repubblica e il patrocinio dei ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo economico, dell’Anci, dell’Upi, dell’Associazione comuni virtuosi, del Coordinamento agende 21 locali italiane.

Gli eventi centrali per l’Italia saranno a Roma, in piazza Navona – con lo spegnimento della fontana dei quattro fiumi. A Milano, invece, piazza Duomo si spegne quest’anno per la prima volta. Ma iniziative speciali sono state organizzate in molte altre città: si spegneranno infatti Ponte Vecchio e Palazzo Vecchio a Firenze, così come il Pirellone e il Castello Sforzesco a Milano, la Torre di Pisa, piazza del Campo a Siena, il Maschio Angioino di Napoli, le torri a Bologna, la basilica di Superga a Torino, piazza Pretoria a Palermo, la piazza del Duomo di Siracusa, la fortezza Albornoz di Urbino, la cattedrale e il castello di Federico II a Lucera.

Alla manifestazione hanno garantito tra l’altro il loro sostegno molti testimonial: Marco Mengoni, Paola Maugeri, Massimiliano Rosolino, Vittorio Brumotti, Camila Raznovich, e, soprattutto, Francesco Totti. “Anche quest’anno- afferma il capitano della Roma, che aderirà tra l’altro oscurando il suo sito web – ho deciso di sostenere ‘L’ora della Terra’ del Wwf per unirmi a questa grande squadra globale, composta da centinaia di milioni di persone, che in tutto il mondo con azioni concrete sta creando le basi per un futuro più sostenibile”.

Fonte: www.repubblica.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT