Home»Ecologia»Fukushima, Tepco pensa alla colata di cemento. Aiea innalza livello di rischio

Danni alla centrale di Fukushima

Il Giappone e il mondo intero rimangono con il fiato sospeso davanti all’emergenza nucleare. La paura di un’apocalisse è tutt’altro che archiviata. Alle operazioni di soccorso partecipano anche truppe Usa. Gli Stati Uniti hanno anche inviato aerei spia senza pilota per raccogliere informazioni sullo stato dei reattori. Intanto il commissario europeo per l’Energia Guenther Oettinger parla di nuovi “sviluppi catastrofici probabili”. La speranza si concentra ora sul ritorno della corrente elettrica per poter riattivare gli impianti di raffreddamento. Il direttore generale dell’Aiea arriva a Tokyo per “verificare di persona l’accaduto”. Obama annuncia che anche negli Usa verranno rivisti gli standard di sicurezza del nucleare. E gli Stati Uniti denunciano: il governo giapponese non dice tutto sull’entità della tragedia.

Tepco pensa a soluzione Chernobyl: “Colata di cemento”

I tecnici giapponesi hanno esplicitamente ammesso che, per evitare la catastrofe atomica a Fukushima, l’unica soluzione potrebbe essere quella di seppellire l’impianto nucleare con una colata di sabbia e calcestruzzo, lo stesso metodo utilizzato a Chernobyl, per contenere il disastro nucleare, nel 1986. A Fukushima si lotta da giorni per raffreddare i reattori: stamane e’ ripreso lo scarico d’acqua sul reattore n.3, quello che preoccupa di piu’ perche’ utilizza anche plutonio (un isotopo altamente pericoloso per la salute umana); e i tecnici stanno anche cercando di riavviare l’erogazione di energia elettrica per rimettere in modo le pompe d’acqua necessarie per frenare il surriscaldamento del combustibile nucleare. Ma per la prima volta stamane la societa’ che gestisce la struttura ha riconosciuto che seppellire sotto una colata di cemento l’enorme complesso possa essere un’opzione, e la notizia e’ un segnale che le frammentarie azioni per raffreddare i stanno avendo poco successo. “Non e’ impossibile racchiudere i reattori sotto il cemento. Ma la nostra priorita’ adesso e’ quella di raffreddarli prima”, ha detto un funzionario della Tepco, la Tokyo Electric Power, nel corso di una conferenza stampa.

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT