Home»Ecologia»Fukushima, esplosione nella centrale nucleare. Allarme fusione (Video)

Esplosione alla centrale nucleare di Fukushima

Il livello radiazioni è 1.000 volte più elevato del normale. In un giorno le radiazioni di un anno. L’agenzia per la sicurezza nucleare: Potrebbe essere in atto fusione.

Mille e 400 tra morti e dispersi del sisma e dello tsunami che ha colpito il Giappone. Ma ora è l’allarme nucleare a preoccupare di più. Alla centrale di Fukushima n.1 si è verificata una forte esplosione: il tetto e le mura dell’edificio che ospita il reattore della centrale nucleare di Fukushima, presso la quale si sono sentite esplosioni, sono crollate, secondo quanto riferisce la Tv pubblica NHK. Nell’esplosione, di cui non si capisce ancora la natura, sono rimasti feriti sette operatori.

Per l’agenzia per la sicurezza nucleare e industriale “potrebbe essere in atto” una fusione nucleare nel reattore numero uno della centrale nucleare Fukushima N°1, nel nord-est del Giappone, a causa dei danni subiti dal violento sisma di ieri.

Tuttavia, un portavoce dell’azienda Tokyo Electric Power (Tepco) ha detto alla France presse che la fusione “non è” in corso e che la società sta tentando “di far risalire il livello dell’acqua” per raffreddare il reattore. L’impianto si trova 250 chilometri a nord di Tokyo. Le autorità hanno denunciato problemi al sistema di raffreddamento del reattore e un aumento anomalo della pressione interna. Tepco ha ricevuto l’ordine di rilasciare vapori contenenti sostanze radioattive, per far scendere la pressione, dopo che è stato dato l’ordine di evacuare la zona per un raggio di 10 chilometri.

Stando all’ultimo bilancio della polizia, almeno 613 persone hanno perso la vita in diverse regioni del nord e dell’est del Paese. Oltre 200 cadaveri sono stati rinvenuti sulla spiaggia di Sendai, nella prefettura di Miyagi, dopo il passaggio di un’onda di oltre 10 metri. Sono circa 1.200 le abitazioni toccate dallo tsunami in quest’area.

Altre 784 persone risultano scomparse. La polizia ha riferito inoltre di 1.128 feriti. Secondo l’Agenzia nazionale per gli incendi e i disastri sono 3.400 gli edifici completamente o parzialmente distrutti; nell’area investita da sisma e tsunami, circa 5,57 milioni di case sono prive di elettricità e 600.000 di acqua corrente.

Fonte: TMNews

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT