Home»Foto»E’ Guerra. Pioggia di razzi sulla Libia di Gheddafi

 

War - Guerra

L’operazione coinvolge Usa, Francia, Italia, Regno Unito e Canada. In volo caccia francesi. Lanciati più di 110 missili Cruise angloamericani contro 20 obiettivi. Testimoni: “Bombardato un ospedale a Tripoli”.

Ieri sera è partita l’operazione “Odissea all’alba”  (“Odissey Dawn“) tesa a neutralizzare la contraerea del Rais. All’intervento, oltre l’America, partecipano Francia, Gran Bretagna, Italia e Canada. Le navi statunitensi e i sottomarini britannici stanno martellando Tripoli, Misurata, Zuara, Sirte e altre città del Paese con missili Cruise e Tomahawk.

Ieri pomeriggio, poche ore dopo la fine del vertice di Parigi in cui la coalizione dei volenterosi ha dato il proprio assenso all’intervento militare, è cominciata l’offensiva (leggi guerra) con i caccia bombardieri di Parigi. Anche l’Italia ha schierato i suoi Tornado a Trapani. “Gli equipaggi sono pronti a decollare”, dice il comandante della base. “Il Mediterraneo si è trasformato in “un campo di battaglia“. Questo il primo commento di Muammar Gheddafi in un discorso trasmesso dalla tv libica. Il Colonnello ha anche minacciato di attaccare obiettivi civili e militari nel mare nostrum e ha ribadito che il popolo libico resisterà all’aggressione “coloniale dei crociati”. Il segretario generale del Parlamento libico Mohamed al Zawi ha definito “un’aggressione barbara” l’attacco della coalizione e ha parlato di numerose vittime. Fonti dell’esercito di Tripoli dicono che sono in corso bombardamenti “dei crociati nemici” anche su obiettivi civili come l’ospedale della Capitale. La tv di Stato ha annunciano l’abbattimento di un caccia francese subito smentito dalle autorità militari transalpine. Le forze lealiste sono nel centro di Bengasi. La città dei ribelli questa mattina è stata attaccata dalle forze lealiste. E questo nonostante due giorni fa il ministro degli Esteri avesse annunciato un cessate il fuoco totale in rispetto degli accordi internazionali. Così non è stato. L’obiettivo del dittatore era quello di riconquistare le città prima del summit parigino

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT