Home»Articoli»Rapporto della Commissione sull’allargamento dell’UE

Consiglio Ue Bruxelles
Consiglio Ue Bruxelles

Poche ore, poi si conosceranno ufficialmente i contenuti del rapporto annuale della Commissione europea sull’allargamento. Ma, secondo alcune indiscrezioni, la strada della Turchia verso l’Unione appare ancora decisamente in salita.

Per un’eventuale adesione, Ankara deve compiere ulteriori progressi in determinate questioni, come richiesto da Bruxelles. Per prima cosa deve aprire i suoi porti al traffico da e per Cipro. Nel Paese libertà di espressione e di stampa non sono ancora sufficienti. L’Europa chiede inoltre più tutela dei diritti fondamentali dei cittadini (delle donne in particolare), e delle minoranze religiose. Nei prossimi mesi Ankara dovrà peraltro provare a vincere l’opposizione di Germania e Francia al suo ingresso in Europa.

Oltre alla Turchia, Croazia, Islanda e Macedonia sono gli altri Paesi candidati all’adesione. Mentre le candidature ufficiali presentate da Bosnia, Serbia, Kosovo, Montenegro e Albania, sono ancora al vaglio di Bruxelles.

Di questi Paesi il primo che con tutta probabilità entrerà nell’Unione europea (al massimo entro il 2012) sarà la Croazia. Zagabria deve però implementare la lotta alla corruzione, e la cooperazione con il Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia e garantire una maggiore indipendenza ai media.

Per quanto riguarda la Serbia l’Europa ha plaudito alla visita del suo presidente a Vukovar. La scorsa settimana, nella città croata, Tadic ha espresso le proprie scuse per il massacro compiuto dall’esercito di Belgrado durante la guerra degli anni Novanta.
Un gesto storico, ma insufficiente. L’Unione chiede infatti che vengano assicurati alla giustizia i responsabili delle stragi che ancora mancano all’appello.

Fonte: http://it.euronews.net/

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT