Home»Diritti umani»Il comitato pro-Sakineh:
«Domani l’esecuzione»

Sakineh Mohammadi Ashtiani

La 43enne iraniana, sarà lapidata mercoledì nella prigione di Tabriz, dove la donna sconta la pena. La sua condanna a morte per lapidazione ha innescato l’indignazione internazionale.

Sakineh, l’iraniana 43enne la cui condanna a morte per lapidazione ha innescato l’indignazione internazionale, sarà giustiziata domani. Lo riferisce il Comitato Internazionale contro la Lapidazione. Secondo un comunicato dell’organizzazione sulla sua pagina web, le autorità iraniane hanno dato l’ordine che l’esecuzione avvenga nella prigione di Tabriz, dove Sakineh Mohammadi Ashtiani, sconta la condanna. Il Comitato Internazionale contro la Lapidazione aveva già reso noto, lo scorso 11 ottobre, che il figlio di Ashtiani era stato arrestato dalla polizia iraniana insieme all’avvocato di sua madre e a due giornalisti tedeschi che volevano intervistalo. In manette anche il loro avvocato. Accusato di avere «interagito con elementi controrivoluzionari con base all’estero», «falsificazione di documenti» e trovato in possesso di «tre diversi documenti d’identità». Accuse rese note dal procuratore generale, Gholamhossein Mohseni-Ejei, citato oggi dal quotidiano Tehran Times.

Fonte: www.corriere.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT