Home»Articoli»Vaccine Nation: il documentario shock sui vaccini killer

Vaccine Nation

Vaccine Nation è un documentario che racconta l’incredibile storia di Alan Yurko e della sua famiglia. Il figlio di Alan muore improvvisamente poco dopo che gli viene somministrata la vaccinazione al quarto mese di vita.

Matteo Gracis

Ma ciò che rende particolare questa vicenda (purtroppo fin troppo comune nonostante se ne parli poco) è che, a seguito dei referti medici e dell’autopsia, non è stata presa in esame la possibilità della vaccinazione come causa della morte ma il padre viene prima accusato e poi dichiarato colpevole di aver ucciso il suo bambino percuotendolo volontariamente e ripetutamente al capo nella modalità che la medicina tradizionale definisce “sindrome del bambino scosso”. Nel 1998 Alan è stato quindi condannato all’ergastolo più 10 anni di reclusione, senza possibilità di libertà condizionata.

Una volta in carcere, il genitore, ripresosi dallo shock iniziale, ed essendo additato come un criminale della peggior specie (anche tra i detenuti esiste un codice di rispetto e chi uccide un bambino è chiaramente al gradino più basso), decide di farsi forza e cominciare a studiare a fondo quello che è successo a suo figlio. In breve diventa relativamente esperto dell’argomento e scopre tutta una serie di cose che gli dimostrano una realtà molto diversa e, fino a quel momento, per lui insospettabile. Decide quindi che è arrivato il momento di provare a riportare in tribunale il suo caso e scrive, a mano, più di 40.000 lettere a dottori, ricercatori e chiunque altro possa essere interessato all’argomento. Il 16 marzo 2005 Alan Yurko viene scarcerato dopo che la sua condanna viene annullata in appello.

Nel ricostruire tali vicende, il documentario spazia ad ampio raggio su vari argomenti correlati ai vaccini, a partire da come fu “concepito” il primo vaccino, quello per il vaiolo, fino ad illustrare le modalità con cui (non) vengono testati i vaccini al giorno d’oggi prima d’essere messi in commercio passando attraverso la pericolosità dei componenti che spesso sono parte integrante della terapia.

Il documentario originale è disponibile solo in lingua inglese ma è stata da poco realizzata una versione con i sottotitoli in italiano.

Matteo Gracis

Fonti: www.ilporticodipinto.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • NONVIOLENZA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT