Home»Foto»Primi raffreddori: Oscillococcinum

Primi raffreddori

Attilio Speciani

Oscillococcinum 200 K è un medicinale omeopatico. Deriva da un tessuto molto ricco di DNA e RNA (esattamente come sono i Virus verso cui orientano la loro azione terapeutica) e viene infatti utilizzato per la prevenzione e la cura degli stati influenzali o del raffreddamento.

Influenza, infezioni virali, raffreddore comune sono condizioni in cui il suo uso si è documentato utile nel ridurre la durata delle stesse forme infettive.

Vale la pena ricordare che la efficacia di questo tipo di rimedi è stata espressa anche in una valutazione indipendente della Cochrane (struttura scientifica tra le più rigorose al mondo, che verifica e controlla i risultati degli esperimenti clinici e delle ricerche applicate). Senza potere esprimere un giudizio di preferenza rispetto ad altre forme di trattamento allopatico, la Cochrane ha evidenziato che la durata delle patologie indicate era comunque minore grazie all’uso di rimedi di questo tipo, segnalando la necessità di approfondire gli studi in questa direzione visti i risultati promettenti.

Dosaggio standard: nelle fasi di prevenzione influenzale, iniziando da ottobre o da novembre, si utilizza 1 Tubo Dose di uno dei rimedi un solo giorno (si può prenderlo al mattino a digiuno) ogni settimana. Le indicazioni sono di usare in aggiunta, una volta al mese, un rimedio ad azione preventiva sui virus influenzali come INF 200 CH.

Dosaggio in fase acuta: di fronte ad una forma di raffreddamento acuta o ad una forma influenzale o ad un virus parainfluenzale, l’uso di questi rimedi è di estrema utilità anche nell’affrontare immediatamente i sintomi acuti.

Di solito un dosaggio di ½ tubo all’inizio della sintomatologia, ripetendo la somministrazione dopo 2-4 ore e ripetendo poi nelle successive 24 ore la somministrazione per altre 2-3 volte è un ottimo strumento per trattare questo tipo di forma, e si integra perfettamente all’impiego di rimedi ad azione generale come una soluzione di minerali a base di Zinco, Rame e Manganese, come ad esempio presenti in Oximix 1+ (di cui prendere 2-3 dosi al giorno da 5 ml) e all’uso dell’Olio Essenziale di Melaleuca.

Dott. Attilio Speciani
Allergologo e Immunologo clinico

Fonte: www.eurosalus.com


eBook

One Response to "Primi raffreddori: Oscillococcinum"

  1. Marco   17 dicembre 2010 at 22:00

    Caro dott. Speciani,
    vorrei approfittare della sua conoscenza medica per capire un paio di concetti che continuano a sfuggirmi, forse lei mi può aiutare.
    1) Cosa significa esattamente che un “tessuto ricco di dna e rna” può curare o prevenire virus? Gli acidi nucleici, per quel che ne so io, sono molto utili per la conservazione e trasmissione di informazioni genetiche, ma non hanno le proprietà magiche di una specie di criptonite per virus.
    2) In quale modo, esattamente, una pillola che non contiene nulla più di acqua e zucchero (e non più alcun tessuto, ricco di dna o meno) può aiutare a curare o prevenire malattie?
    3) Quali articoli scientifici pubblicati e sottoposti a peer-review supportano l’efficacia dei rimedi omeopatici? Tutti quelli che sono riuscito a trovare mostrano risultati negativi…
    Grazie mille!
    Marco

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • NONVIOLENZA
  • ABOUT
  • CONTACT