Home»Ecologia»Energy Revolution»Frontiere del fotovoltaico: i ricercatori di Stanford e il pannello solare con efficienza al 60%

Nick Melosh - Stanford University

Peppe Croce

Uno dei più grossi problemi dei pannelli fotovoltaici, cioè la scarsa efficienza complessiva (che oggi si aggira sul 15-20% massimo), potrebbe essere risolta in tempi più brevi del previsto. O almeno così affermano i ricercatori dell’università di Stanford che stanno lavorando a pannelli di nuova generazione in grado di arrivare fino al 60%.

Sostituendo l’effetto fotovoltaico con l’effetto “termoionico” si sta cercando di coniugare i pregi di un pannello solare fotovoltaico con quelli di un pannello solare termodinamico. L’effetto fotovoltaico, infatti, soffre molto il caldo: a circa 100 gradi va a farsi benedire e, più in generale, diminuisce con le alte temperature.

E’ questo uno dei motivi per cui i grossi parchi fotovoltaici vengono piazzati su colline ventilate: abbassando le temperature di esercizio i pannelli rendono di più.

Per salvare capra e cavoli, quindi, i ricercatori guidati da Nick Melosh hanno sostituito il silicio nei pannelli con un altro semiconduttore, il nitruro di gallio, che lavora a temperature ben più alte: la migliore efficienza viene ottenuta a partire da 200 gradi.

I nuovi pannelli, quindi, necessitano di un concentratore di luce solare per arrivare in temperatura e cominciare a produrre energia elettrica. In parole povere: con un bel concentratore solare il pannello produce energia rinnovabile a temperature alte con l’effetto termoionico superando a piè pari i limiti del fotovoltaico e, per di più, con pannelli molto più piccoli.

Non esultate, sembra un miracolo ma ancora non è realtà: stiamo parlando di progetti da laboratorio e l’efficienza del 60% è il limite teorico di queste due tecnologie accoppiate. Ma è anche vero che i primi esperimenti promettono bene e che questo nuovo approccio potrebbe dare una brusca accelerazione alla, fino ad oggi abbastanza lenta, curva di crescita dell’efficienza dei pannelli.

Fonte: Pianeta Verde

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • MEDIA
  • ABOUT
  • CONTACT