Home»Ecologia»Energy Revolution»Basso vicentino, è boom per le case ecologiche prefabbricate
Casa passiva prefabbricata

Riferisce Il Giornale di Vicenza che nel basso vicentino è boom di case ecologiche. Secondo una proiezione, di cui però non citano le fonti, nei prossimi anni, nell’aerea 7 case su 100 saranno case costruite secondo i criteri della casa passiva.

In pratica la casa passiva è una casa che consente sia di risparmiare energia, sia di autoprodurla. Per arrivare a tanta saggezza bisogna affidarsi a architetti competenti in bioedilizia e che conoscano le tecniche per il risparmio energetico e che siano capaci di usare materiali in grado di avere la minore dispersione possibile. Il punto quindi è che non basta mettere 4 infissi e un pannello solare per avere una casa passiva, è chiaro.

Racconta il GdV:

A Montegaldella, per esempio, negli ultimi tempi ne sono state realizzate due, l’ultima delle quali in via Querini. Nella vicina Montegalda sorgerà il primo condominio “passivo” della zona, interamente costruito in legno: avrà un sistema di riscaldamento realizzato senza caldaia e termosifoni, con un impianto che – stando alle previsioni – garantisce un notevole risparmio energetico. Così anche a Mestrino dove stanno per cominciare i lavori su uno stabile di 8 appartamenti.

Le case passive hanno anche il vantaggio di essere prefabbricate. Spiega Antonio Pettenuzzo progettista della Haus Idea di Monaco con sede anche a Merano:

Le pareti arrivano già complete con le condutture per i sanitari e per l’impianto elettrico; i pavimenti accolgono già il riscaldamento, la scala è praticamente già montata e viene installata in soli 30 secondi. Fino a poco tempo fa in Italia nessuno adottava questa soluzione.

Fonte: www.ecoblog.it

eBook

One Response to "Basso vicentino, è boom per le case ecologiche prefabbricate"

  1. Rosario Cabiri   13 settembre 2010 at 19:14

    Anch’io mi sto interessando da qualche mese alle case di legno ed ho avuto occasione di conoscere house idea (che poi dovrebbe essere rivenditore platz).

    Facendo un paragone con l’edilizia tradizionale direi che è sono più care le case in bioedilizia… ma pensandoci bene il paragone non va fatto a parità di metratura ma a parità di prestazioni (altrimenti, a parità di volume, un’audi a4 avant dovrebbe costare come una marea). La maggior parte delle aziende che ho contattato propone solo case certificate in classe A o B. Con l’edilizia tradizionale i costi per un fabbricato con queste caratteristiche ha prezzi inaccessibili.
    Il mio dubbio ora è: in quanto ammortizzo la spesa per una casa in bioedilizia?
    WolfHaus mi ha fatto un’ottima impressione. Per avere un’idea di prezzo immediata invece ho trovato un programmino online sul sito di una ditta di case prefabbricate che però devo ancora contattare per vedere come lavorano e se i preventivi online sono veritieri.
    Il programmino è questo indirizzo http://www.barraebarra.com

    Continuate così!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT