Home»Diritti umani»Colombia, normale amministrazione

Campesinos in Colombia

I contadini di “El Vergel” sono costantemente minacciati, edil nemico, ancora una volta, porta le insegne nazionali in bella mostra sulla divisa.

Sandro Bozzolo

Nuovi progressi nell’ambito delle ormai celebri strategie di “sicurezza democratica” in Colombia: sono i membri stessi della comunità contadina di “El Vergel”, nel municipio di Caboto (Valle del Cauca), a denunciare ciò che i mezzi di comunicazione nazionale hanno smesso da tempo di portare a conoscenza pubblica, in quanto ritenuto, probabilmente, troppo poco intonato alle operazioni hollywoodensi che da un paio di anni a questa parte accompagnano la liberazione dei sequestrati in mano alle Farc. Perché, in fondo, l’attacco a “El Vergel” non è che l’ultimo – in termini cronologici – di un’infinita serie di attacchi “minori” portati avanti nelle più svariate regioni del Paese. Nient’altro che ordinaria amministrazione, in fondo.

Attacchi arbitrari

A farne le spese, questa volta, sono 156 campesinos, che dalle cinque del pomeriggio del 27 giugno fino alle prime luci dell’alba di lunedì 28, si sono ritrovati sotto il fuoco incrociato di Esercito Nazionale e guerriglia delle FARC. Nonostante non vi siano state vittime né feriti, i contadini denunciano oggi alla “Corporaciòn Justicia y Dignidad” i gravi danni arrecati all’acquedotto comunitario, “reso inservibile dai costanti bombardamenti”. Così come numerose fincas sono state rase al suolo, distrutte insieme ai loro campi di fagioli e mais. Eppure, a destare rabbia è soprattutto l’assurdità di un attacco gratuito, riversato sulla stabilità emozionale di una collettività pacifica e laboriosa, estranea a ogni dinamica politica. Tutto è iniziato la notte del 18 giugno, quando alcuni membri dell’Esercito si sono presentati a casa del leader contadino Rafael Perdomo, “sequestrando” un manuale di Diritto Internazionale Umanitario pubblicato dalla Croce Rossa Internazionale. Poche ore più tardi, i militari sono tornati per ottenere maggiori informazioni sulla provenienza del libro, e sulle ragioni della sua presenza in casa di casa Perdomo.

Appello urgente

Alla luce dei repetuti attacchi, e di minacce nemmeno troppo nascoste, la comunità intera si dichiara “seriamente preoccupata” per l’incolumità fisica di ogni suo membro, oltre che per la salvaguardia dei beni materiali necessari per la sopravvivenza agricola. Proprio per questo, è stato lanciato ufficialmente un appello alla Commissione per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e a tutte quelle organizzazioni di carattere nazionali ed internazionali impegnate nella salvaguardia dei più elementari diritti. “Il nostro Goverrno ha bisogno di aiuto nell’attività di protezione di vità ed integrità dei suoi cittadini”, si legge nel testo.
I contadini di “El Vergel” si sentono minacciati, ed il nemico, ancora una volta, porta le insegne nazionali in bella mostra sulla divisa.

Fonte: www.peacereporter.net

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT