Home»Foto»Colon irritabile: come intervenire naturalmente?

Colon irritabile

Il colon irritabile è una problematica molto frequente nella popolazione generale. Alla base delle fastidiose manifestazioni di questa patologia gastrointestinale (crampi, dolori, gas, eruttazioni, stitichezza e/o diarrea) bisogna considerare molti fattori che tutti insieme possono alterare il naturale equilibrio intestinale. Sicuramente è importante comprendere il modo di mangiare e comprendere il ruolo di una eventuale componente emotiva.

Lo studio delle intolleranze alimentari tramite un Test DRIA potrebbe rivelarsi di grande aiuto per chiarire un’eventuale concausa di carattere infiammatorio modulabile con il recupero della tolleranza immunologica. Una volta identificate le eventuali allergie alimentari ritardate è utile impostare una dieta di rotazione settimanale (e mai di eliminazione) che rispecchi in tutto e per tutto lo svezzamento infantile.

A questo intervento specifico è bene affiancare l’impostazione di una sana e corretta alimentazione seguendo regole semplici e di grande importanza. Ad esempio in una situazione come quella descritta la masticazione riveste un ruolo centrale. Il cibo non masticato non viene digerito correttamente determinando un’alterazione della funzionalità intestinale, favorendo la fermentazione batterica e gli episodi diarroici.

Oltre alla masticazione risulta importante l’attività fisica. Il movimento determina il rilascio a livello encefalico di sostanze (endorfine, ndr.) responsabili delle sensazioni di pace e benessere e che favoriscono una riduzione del tono muscolare, sia sul versante scheletrico che su quello viscerale. Una passeggiata di 30 minuti tutti i giorni è spesso di grande aiuto per ridurre la sintomatologia tipica del colon irritabile.

Dal punto di vista integrativo è opportuno utilizzare un prodotto come Probiofor che unisce l’insieme l’azione riequilibrante dei fermenti lattici con l’azione riparatrice del colostro. Si utilizzeranno 2 capsule al giorno, una verso le 11:00 del mattino e l’altra verso le 17:00, per cicli terapeutici di circa un mese serenamente ripetibili. L’assunzione dei fermenti lattici dovrebbe sempre avvenire a stomaco vuoto per evitare che l’acidità gastrica indotta dalla l’attivazione della digestione ne riduca l’effetto terapeutico.

In chiave omeopatica si utilizzerà un rimedio come Argentum nitricum 9 CH di cui utilizzare 3-4 granuli mattina e sera per cicli terapeutici di circa 20 giorni serenamente ripetibili a distanza di un mese. Questo rimedio è efficacissimo se alla base di una sindrome da colon irritabile è indispensabile prendere in esame anche una preponderante componente emotiva.

Gabriele Piuri e dott. Attilio Speciani

Fonte: www.eurosalus.com

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • NONVIOLENZA
  • ABOUT
  • CONTACT