Home»Articoli»Sui rom molte parole ma pochi impegni concreti

Rom

L’8 aprile è stata la giornata internazionale dei rom e per l’occasione si è tenuto il giorno dopo, a Cordova, il secondo summit europeo a loro dedicato.

Alla vigilia dell’incontro, il portavoce della Coalizione per una politica europea per la popolazione gitana aveva denunciato la condizione dei rom nel continente: “La situazione è scandalosa: gli zingari sono vittime di un altissimo grado di discriminazione e razzismo”.

Il parlamento europeo, ricorda Le Monde, ha adottato il 31 gennaio 2008 una risoluzione che chiede unastrategia europea sui rom, un piano d’azione comunitario che favorisca la loro integrazione: “Che li si chiami gitani, manouches, romanichals o zingari la situazione dei rom in Europa è sempre più degradata. Questa minoranza di dodici milioni di persone, di cui nove cittadini europei, resta ai margini della società, nonostante le ricorrenti dichiarazioni di buona volontà in favore della loro integrazione”. In un recente rapporto l’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali aveva denunciato che un rom su quattro ha subìto un’aggressione, delle minacce o dei maltrattamenti.

Il summit si è chiuso con alcuni impegni tutto sommato “timidi”, commenta il quotidiano francese. La Spagna, che ha la presidenza di turno dell’Ue, il Belgio e l’Ungheria si sono impegnati a fare in modo che i fondi europei arrivino effettivamente a questa minoranza.

Fonte: www.internazionale.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT