Home»Articoli»I cellulari di nuova generazione serviranno per telefonare. E basta

Telefonino semplice

Mentre gli Stati Uniti si appassionano a oggetti sofisticati come l’iPhone o l’iPad, in altre parti del mondo la vera rivoluzione sono i cellulari piccoli ed economici.

I prodotti americani sono pensati per un paese dove la banda larga è in continua espansione”, scrive il New York Times, “e sono sempre più costosi, tecnologici e affamati di social network. Nei paesi in via di sviluppo, invece, gli ingegneri cercano nuove funzioni per i telefonini più semplici”.

In Kenya, Colombia o Sudafrica (paesi che hanno investito sulla telefonia mobile proprio per evitare i costi della rete) il cellulare è la vera tecnologia universale: tutti ne hanno uno, lo portano sempre con sé e lo usano per ricevere e spedire denaro. È un oggetto leggero e semplice da riparare.

Nelle chiese africane i sermoni vengono registrati con il telefonino e trasmessi nei villaggi, in Iran e in Moldavia è stato usato dai cittadini per organizzare le rivolte contro il governo, in India lo usano per monitorare le elezioni.

I telefoni progettati negli Stati Uniti sono perfetti per leggere le notizie, sfogliare un libro, guardare un video o ascoltare la musica. Più che sul bisogno, si basano sul desiderio. Ma il New York Times si domanda se gli Stati Uniti siano ancora in grado di avere idee innovative per quella parte di mondo che ha dei bisogni più semplici.

Fonte: www.internazionale.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • TECNO
  • ABOUT
  • CONTACT