Home»Articoli»Amicizia nucleare tra Roma e Parigi
Silvio Berlusconi e Nicolas Sarkozy accordo sul nucleare

“Saranno resi pubblici oggi, dopo il vertice bilaterale a Parigi tra Silvio Berlusconi e Nicolas Sarkozy, alcuni accordi stipulati tra società francesi e italiane attive nel settore dell’energia nucleare”, scrive il Financial Times.

La Francia, che lo scorso anno ha subito un‘imbarazzante sconfitta per le sue ambizioni nucleari quando Abu Dhabi ha scelto la collaborazione con la Corea del Sud, vuole assicurarsi un posto di primo piano nel rilancio del nucleare italiano, previsto per il 2013.

L’Italia ha bandito il nucleare con un referendum nel 1987, ma dall’inizio dell’anno il governo sta portando avanti un decreto per rimettere in modo il processo di costruzione di reattori nucleari. Il premier Silvio Berlusconi ha spiegato che l’obiettivo è fare in modo che il 25 per cento dell’elettricità sia in futuro generata dall’energia atomica.

Alcuni funzionari francesi hanno spiegato che i due paesi firmeranno sette accordi sul nucleare, che riguarderanno la lavorazione e la fornitura dei componenti per l’energia atomica, l’occupazione nei nuovi mercati e lo smaltimento delle scorie.

È previsto inoltre un accordo tra la multinazionale francese Areva, uno dei maggiori operatori del settore a livello mondiale, e il gruppo Ansaldo Nucleare, che fa parte di Finmeccanica. L’intesa consentirà al gruppo italiano di avere accesso alla tecnologia nucleare francese.

Fonte: www.internazionale.it

eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ECOLOGIA
  • ABOUT
  • CONTACT