Home»Articoli»Patata Ogm. Osservatore Romano: “Nessun sì dal Vaticano”
Organismi Geneticamente Modificati, sperimentazione (OGM)

Da parte del Vaticano non c’è stato nessun sì agli ogm in agricoltura, e tanto meno alla patata transgenica Amflora, la cui coltivazione è stata autorizzata dalla Commissione europea. Lo sottolinea l’Osservatore Romano, parlando delle reazioni, ‘per lo più di segno negativo‘, alla decisione dell’Ue e prendendo nettamente le distanze da alcune interpretazioni di stampa. ‘Tra le diverse prese di posizione – scrive il quotidiano della Santa Sede – alcuni media hanno creduto di leggere anche un ipotetico pronunciamento favorevole da parte del Vaticano. Che non c’è stato’. ‘Si è parlato – prosegue – di un esplicito ‘si’ all’uso di organismi geneticamente modificati in agricoltura, confondendo ancora una volta commenti e punti di vista di singoli ecclesiastici con dichiarazioni ‘ufficiali’ attribuibili alla Santa Sede o alla Chiesa’. Secondo l’Osservatore Romano, che cita a tale proposito l’enciclica ‘Caritas in veritate’, nella missione della Chiesa rientra ‘la severa denuncia dello scandalo della fame nel mondo’, che oggi ‘non dipende tanto da scarsita’ materiale, quanto piuttosto da scarsità di risorse sociali, la piu’ importante delle quali è di natura istituzionale’. ‘E non è un caso – conclude – che proprio nel 2009, anno in cui nei Paesi in via di sviluppo le coltivazioni ogm sono cresciute del 13 per cento (contro una media mondiale del 7) raggiungendo quasi la metà dell’intera superficie del pianeta coltivata con piante transgeniche, gli affamati nel mondo abbiano superato per la prima volta quota un miliardo’.

Fonte: Ansa


eBook

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Contatti

Uomoplanetario.org

Email

Telefono+39 (340) 1046944

×
  • HOME
  • ABOUT
  • CONTACT